INFO SULLE ASTE PER ARBALETE - PESI, MISURE, LUNGHEZZE, etc.

Sezione dedicata alla modifica e alla manutenzione delle attrezzature, nonchè allo scambio di opinioni ed informazioni tecniche.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum
Prima di aprire un nuovo topic, accertarsi di rispettare la
REGOLA DELL' ACCODAMENTO DEI MESSAGGI AI TOPIC GIA' ESISTENTI
Rispondi
tonios
Top Member
Top Member
Messaggi: 661
Iscritto il: domenica 4 maggio 2008, 12:24
Località: BERNALDA/METAPONTO/MEDITERRANEO
Stato: Non connesso

INFO SULLE ASTE PER ARBALETE - PESI, MISURE, LUNGHEZZE, etc.

Messaggio da tonios » sabato 28 giugno 2008, 14:08

E' da un po di tempo che volevo mettere questo piccolo prontuario sulle aste per fucili ad elastici e finalmente, tra un impegno ed un altro, eccomi qui oggi nel primo pomeriggio e per giunta di sabato a stilarvi quanto segue in basso.
Spero che sia utile per i meno esperti cosi che si schiariscano le idee.

DIAMETRO ASTA LUNGHEZZA ASTA MASSA ASTA
6,0 mm 1400mm 309g
6,3 mm 1400mm 341g
6,5 mm 1400mm 363g
6,0 mm 1300mm 287g
6,3 mm 1300mm 316g
6,5 mm 1300mm 336g
6,0 mm 1150mm 254g
6,3 mm 1150mm 280g
6,5 mm 1150mm 298g
Ultima modifica di Daniele il martedì 26 gennaio 2010, 10:42, modificato 2 volte in totale.


Immagine

Le prestazioni funzionali rappresentano una capacità che può essere subito usata anche nella vita quotidiana.Prepara la mente e il corpo per quello che anche il nostro programma genetico è destinato

Avatar utente
Gizzo
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 2107
Iscritto il: venerdì 6 giugno 2008, 7:03
Località: Roma
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: piccolo decalogo sul peso delle aste X ARBALET-per chi non c

Messaggio da Gizzo » sabato 5 luglio 2008, 16:37

Caro Tonios, il tuo post non ha incontrato molte reazioni, ma io credo che sia utile fare chiarezza su questo argomento. Premetto che non mi reputo assolutamente un esperto di arbalete. Mi è successo che cambiando l'asta con una più lunga all' Omer T20 96 ( che reputo un fucile eccezionalmente preciso ed efficace) ho incominciato a sbagliare tutti i colpi e non me lo spiegavo. Con l'altra asta colpivo i pesci all'aspetto dritto tra gli occhi, poi si è storta la punta ed ho cambiato con pessimi risultati. Ho visto che la seconda asta è 135 cm di lunghezza e la precedente è 125, entrambe da 6,5. Quando sono tornato le ho pesate ed ho visto che a parte una piccola differenza il problema era solo la lunghezza. Ho capito che il motivo degli sbagli era la collimazione sul bersaglio. Fammi sapere che ne pensi e sarei curioso di sentire anche altri esperti di arbalete.
I subacquei che si danno arie o sono bombolari o palloni gonfiati.
Non sono un cuoco ma mi piace pescare e mangiar bene
Imagination is intelligence with an erection. - Victor Hugo

Avatar utente
ivan73
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 2170
Iscritto il: lunedì 26 maggio 2008, 14:06
Località: Monteroni di Lecce
Stato: Non connesso

Re: piccolo decalogo sul peso delle aste X ARBALET-per chi non c

Messaggio da ivan73 » domenica 6 luglio 2008, 11:39

Caro Tonios, il tuo post non ha incontrato molte reazioni, ma io credo che sia utile fare chiarezza su questo argomento. Premetto che non mi reputo assolutamente un esperto di arbalete. Mi è successo che cambiando l'asta con una più lunga all' Omer T20 96 ( che reputo un fucile eccezionalmente preciso ed efficace) ho incominciato a sbagliare tutti i colpi e non me lo spiegavo. Con l'altra asta colpivo i pesci all'aspetto dritto tra gli occhi, poi si è storta la punta ed ho cambiato con pessimi risultati. Ho visto che la seconda asta è 135 cm di lunghezza e la precedente è 125, entrambe da 6,5. Quando sono tornato le ho pesate ed ho visto che a parte una piccola differenza il problema era solo la lunghezza. Ho capito che il motivo degli sbagli era la collimazione sul bersaglio. Fammi sapere che ne pensi e sarei curioso di sentire anche altri esperti di arbalete.
Oltre alla collimazione, aggiungerei anche una diversa traiettoria tra le due aste a parità di puntamento, è normale che lo stesso peso ripartito su superfici diverse, qualche diversità deve apportarla, prova a pensare ad un'asta dello stesso peso ma lunga 2.00 metri :doh:
Poi però il discorso sarebbe complesso, (diametro degli elastici, numero degli elastici,balistica,ecc) già mi fa male la testa...................... :shock: :DDD:

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12553
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Connesso

Re: piccolo decalogo sul peso delle aste X ARBALET-per chi non c

Messaggio da Daniele » lunedì 7 luglio 2008, 11:52

Se ci riesco, vi posto un foglio di calcolo excel con cui si possono calcolare la gittata dell'asta ed altro a seconda dell'allestimento adottato.
E' un foglio che ho scaricato quasi 10 anni fa dall ML madre e non ricordo chi lo ha realizzato.
Magari con l'aiuto di Giustino, controlliamo se le formule sono corrette.

Per quanto riguarda la guida sui pesi delle varie aste, da qualche parte ne ho vista una ancora più esaustiva. In ogni caso ringrazio tonios per il post.
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

tonios
Top Member
Top Member
Messaggi: 661
Iscritto il: domenica 4 maggio 2008, 12:24
Località: BERNALDA/METAPONTO/MEDITERRANEO
Stato: Non connesso

Re: piccolo decalogo sul peso delle aste X ARBALET-per chi non c

Messaggio da tonios » lunedì 7 luglio 2008, 12:12

Gizzo ha scritto:Caro Tonios, il tuo post non ha incontrato molte reazioni, ma io credo che sia utile fare chiarezza su questo argomento. Premetto che non mi reputo assolutamente un esperto di arbalete. Mi è successo che cambiando l'asta con una più lunga all' Omer T20 96 ( che reputo un fucile eccezionalmente preciso ed efficace) ho incominciato a sbagliare tutti i colpi e non me lo spiegavo. Con l'altra asta colpivo i pesci all'aspetto dritto tra gli occhi, poi si è storta la punta ed ho cambiato con pessimi risultati. Ho visto che la seconda asta è 135 cm di lunghezza e la precedente è 125, entrambe da 6,5. Quando sono tornato le ho pesate ed ho visto che a parte una piccola differenza il problema era solo la lunghezza. Ho capito che il motivo degli sbagli era la collimazione sul bersaglio. Fammi sapere che ne pensi e sarei curioso di sentire anche altri esperti di arbalete.
Caro Gizzo effettivamente il discorso e lungo,qui bisognerebbe anche mettere in conto il tipo di materiale con cui l'asta e fatta e ti spiego il perche secondo il mio parere ,e le mie esperienze.
Il probelma come dicevo pocanzi e dovuto alloscillazione che l'asta riceve dagli elastici ,in pratica con asta + lunga ,all'uscita dal fucile l'asta effettua un ascillazione su e giu molto + accentuata rispetto alla lunghezza ottimale che il fucile dovrebbe avere ,il discorso si accentua maggiormente in base al tipo di materiale con qui l'asta e fatta l'armonico secondo piccoli studi effettuati da me medesimo accentua maggiormente il fenomeno.pero bisogna anche tener conto che poi ogni materiale deve essere usato per il suo uso ,e secondo me l'armonico per le lunghe misure (ma lunghe ) non va bene ,e si inizia a dire ma quell'asta non e buona non va bene ,ma il punto e un altro ,e cioe che per ogni uso ci si deve adeguare di conseguenza.

ciao aspetto notizie
Immagine

Le prestazioni funzionali rappresentano una capacità che può essere subito usata anche nella vita quotidiana.Prepara la mente e il corpo per quello che anche il nostro programma genetico è destinato

Avatar utente
iaxx
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 312
Iscritto il: mercoledì 25 giugno 2008, 7:46
Località: pordenone
Stato: Non connesso

Re: piccolo decalogo sul peso delle aste X ARBALET-per chi non c

Messaggio da iaxx » lunedì 7 luglio 2008, 12:19

Molto interessante questo post.

Volevo chiedervi, quando limo la punta dell'asta per appuntirla, è molto importante che la punta si trovi esattamente al centro o una piccola variazione causa già sensibili errori?
Pensavo "E' bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare un arbalete..."

A ciascuno la propria parte, alla grande tavola della natura

tonios
Top Member
Top Member
Messaggi: 661
Iscritto il: domenica 4 maggio 2008, 12:24
Località: BERNALDA/METAPONTO/MEDITERRANEO
Stato: Non connesso

Re: piccolo decalogo sul peso delle aste X ARBALET-per chi non c

Messaggio da tonios » lunedì 7 luglio 2008, 12:44

onestamente non ho notato differenze di sorte,pero' come diceva un mio professore di fisica ,anche la ben piu minima variazione ,anche il solo poggiare la mano su una parete crea variazioni sul prodotto stesso ,puo sembrare una c@zz@t@ ma e cosi comunque questa e un altra storia :lol: , penso che comunque le tolleranze esistano sempre ;) in conclusione vai tranquillo COMPA' :lol: :lol: :lol: :ciao:
Immagine

Le prestazioni funzionali rappresentano una capacità che può essere subito usata anche nella vita quotidiana.Prepara la mente e il corpo per quello che anche il nostro programma genetico è destinato

Avatar utente
Domenico Recchia
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1432
Iscritto il: giovedì 24 aprile 2008, 17:38
Località: Altamura
Stato: Non connesso

Re: Asta con pinnette oppure con tacche ?

Messaggio da Domenico Recchia » venerdì 18 luglio 2008, 8:07

le aste con tacche non sono adatte a pesci di mole perchè offrono due punti in più dove potersi spezzare,
se le tacche non sono particolarmente adatte all'ogiva è più facile che nel caricare si sganci e ti puoi far male
con le pinnette a prescindere che siano saldate o incastrate per me non hanno difetti se non quello che utilizzando il dinema come archetto bisogna cambiarlo più spesso

Avatar utente
Skillo
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 320
Iscritto il: lunedì 5 maggio 2008, 12:59
Località: Torino
Stato: Non connesso

Re: Asta con pinnette oppure con tacche ?

Messaggio da Skillo » venerdì 18 luglio 2008, 9:18

Io non voglio dar contro all'ottimo Domenico ma uso solo aste con le tacche. Sul 70 e sul 96 lego la sagola nel primo foro, sul 115 e sul 130 lego la sagola nel terzo foro. Mai rotto un'asta.
Sul 96 e sul 115 uso archetti in dyneema e non trovo nessun problema di gestione o di durata troppo breve del'archetto anche se prima di convertirle al sagolino ho dovuto lisciargli bene le tacche.
Inoltre le aste con le tacche sono più veloci delle aste con le pinnette e passano meglio il pesce.
Immagine

Avatar utente
Domenico Recchia
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1432
Iscritto il: giovedì 24 aprile 2008, 17:38
Località: Altamura
Stato: Non connesso

Re: Asta con pinnette oppure con tacche ?

Messaggio da Domenico Recchia » venerdì 18 luglio 2008, 10:38

Skillo ha scritto:Io non voglio dar contro all'ottimo Domenico ma uso solo aste con le tacche. Sul 70 e sul 96 lego la sagola nel primo foro, sul 115 e sul 130 lego la sagola nel terzo foro. Mai rotto un'asta.
Sul 96 e sul 115 uso archetti in dyneema e non trovo nessun problema di gestione o di durata troppo breve del'archetto anche se prima di convertirle al sagolino ho dovuto lisciargli bene le tacche.
Inoltre le aste con le tacche sono più veloci delle aste con le pinnette e passano meglio il pesce.
certo anche io l'asta con pinnette le monto solo sul matrix 110
sul 90 e 75 tacche e non ne ho mai spezzate
anzi tonios spezzò il mese scorso l'asta ma alla punta dopo aver sparato ad una spigola notevole

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12553
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Connesso

Re: Asta con pinnette oppure con tacche ?

Messaggio da Daniele » venerdì 18 luglio 2008, 15:58

Confermo quanto detto da Skillo in merito all'usura dell'archetto in dynema.
Se si ha l'accortezza di smussare, levigare e lucidare le pinnette il dynema non presenterà problemi di maggiore ususra rispetto alle aste con le tacche.
Almeno questa è la mia esperienza. :ciao:
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12553
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Connesso

Re: Come fare per cambiare aletta asta ?

Messaggio da Daniele » martedì 26 agosto 2008, 19:34

Manca la foto.

Per cambiare l'aletta, dopoa ver tolto quella vecchia, poggi la nuova aletta nella sua sede inserisci il perno e con un piccolo martello batti il perno dalla parte non ribattura fino a creare una "testa" tipo quella di un chiodo in modo che non si sfili.
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Avatar utente
Domenico Recchia
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1432
Iscritto il: giovedì 24 aprile 2008, 17:38
Località: Altamura
Stato: Non connesso

Re: ASTE perchè diversi diametri?

Messaggio da Domenico Recchia » lunedì 29 settembre 2008, 8:27

allora a parità di lunghezza,
cambiando lo spessore cambia il peso e pertanto la gittata
ma cambia anche la forza di penetrazione un'asta piu grossa ha meno gittata ma più forza di penetrazione
al contrario una piu' sottile
mono significa con 1 aletta in punta

Avatar utente
Christian Romeo
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1006
Iscritto il: lunedì 21 luglio 2008, 19:39
Località: S. Caterina dello Ionio (CZ)
Stato: Non connesso

Re: ASTE perchè diversi diametri?

Messaggio da Christian Romeo » lunedì 29 settembre 2008, 9:53

Il mio oleo monta di serie aste da 7 mm.
Ho notato un "principio" di inarcamento e vorrei comprare un'asta di riserva, solo che in zona la cressi ha praticamente il monopolio e, se non vado errato, monta aste da 8.
La mia domanda quindi è: se non dovessi trovare l'asta da 7, pensate che potrei ripiegare tranquillamente su quella da 8 o proprio non ci sarà verso di poterla adattare alo stealth?
Immagine
La lingua non è sufficiente a dire e la mano a scrivere tutte le meraviglie del mare
C. Colombo

NORMATIVA PESCASUB
TAGLIE MINIME

giuseppepipitone
Member
Member
Messaggi: 145
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 22:34
Località: Alcamo (TP)
Stato: Non connesso

aste con tre tacche

Messaggio da giuseppepipitone » sabato 25 ottobre 2008, 15:23

Ciao a tutti
Ieri dopo un paio d'ore a mollo, non riuscivo più a caricare il mio 130 a causa della stanchezza :cry: :cry: e sono dovuto passare al 95 (che fra l'altro era forse più indicato per le condizioni del mare). Domanda: esistono tahitiane con tre tacche? Ci sono secondo voi controindicazioni a realizzare una terza tacca in modo da facilitare il caricamento? Lo so che la soluzione più semplice è passare ad una australiana con pinnette... però mi piacerebbe risparmiare qualcosa.
Giuseppe
Giuseppe Pipitone ... io aspetto, aspetto.... aspetto........
Immagine

Avatar utente
Neke
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 486
Iscritto il: venerdì 25 aprile 2008, 12:33
Stato: Non connesso

Re: aste con tre tacche

Messaggio da Neke » sabato 25 ottobre 2008, 16:10

caro Giuseppe...
.. nn vorrei sbagliare ma se nn ricordo male le seatec, come le devoto, hanno di differenza tra australiane e tahitiane di pochi euro, mi sà, se la memoria nn mi inganna, che le seatec di un solo euro
Marco Fasano
Salentino in esilio a Milano...

giuseppepipitone
Member
Member
Messaggi: 145
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 22:34
Località: Alcamo (TP)
Stato: Non connesso

Re: aste con tre tacche

Messaggio da giuseppepipitone » sabato 25 ottobre 2008, 20:59

Neke ha scritto:caro Giuseppe...
.. nn vorrei sbagliare ma se nn ricordo male le seatec, come le devoto, hanno di differenza tra australiane e tahitiane di pochi euro, mi sà, se la memoria nn mi inganna, che le seatec di un solo euro
Ciao
Questo lo immaginavo... ma io la tahitiana l'ho già... dovrei solo aggiungere una tacca :cool:
Giuseppe Pipitone ... io aspetto, aspetto.... aspetto........
Immagine

fides1977
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1060
Iscritto il: domenica 19 ottobre 2008, 16:42
Località: livorno
Stato: Non connesso

Re: aste con tre tacche

Messaggio da fides1977 » sabato 25 ottobre 2008, 21:45

attenzione pero se cisi imbatte in un pescione il rischio di rottura aumenta ...so che pero ora invece di essere incavate fanno una pinnetta non le o ancora viste ma mi sembra una bella idea.
Immagine

FORZA DANIELA ...TI STIAMO ASPETTANDO

giuseppepipitone
Member
Member
Messaggi: 145
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 22:34
Località: Alcamo (TP)
Stato: Non connesso

Re: aste con tre tacche

Messaggio da giuseppepipitone » sabato 25 ottobre 2008, 21:56

fides1977 ha scritto:attenzione pero se cisi imbatte in un pescione il rischio di rottura aumenta ...so che pero ora invece di essere incavate fanno una pinnetta non le o ancora viste ma mi sembra una bella idea.
A questo ci avevo pensato, ma non sono sicuro che aggiungere una tacca (della stessa profondità delle altre aumenti il rischio di rottura. Tu pensi di sì?

Giuseppe
Ultima modifica di giuseppepipitone il sabato 25 ottobre 2008, 22:03, modificato 1 volta in totale.
Giuseppe Pipitone ... io aspetto, aspetto.... aspetto........
Immagine

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12553
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Connesso

Re: aste con tre tacche

Messaggio da Daniele » domenica 26 ottobre 2008, 9:36

Non sei il primo ad averci pensato. Molti pescasub ci hanno pensato ma pochi hanno realizzato la cosa.
Soprattutto perchè per realizzare a regola d'arte una terza tacca su un'asta d'acciaio ci vogliono macchinari professionali.
Capisco la voglai di evitare l'acquisto di un'altra asta (con le pinnette), però debbo dire che solitamente con un 130 si spara (in genere) a prede di dimensioni notevoli. Quindi, sarebbe il caso di usare un'asta con pinnette piuttosto che usarne una tahitiana con una terza tacca che potenzialmente potrebbe essere un punto debole dell'asta.
Immagina di sparare una ricciola da 20 Kg e di vedertela scappare perchè l'asta si è rotta all'altezza della nuova tacca autorealizzata!
Ti mangeresti le mani a vita!
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Stintino e 140 ospiti