INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Sezione dedicata alla modifica e alla manutenzione delle attrezzature, nonchè allo scambio di opinioni ed informazioni tecniche.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum
Prima di aprire un nuovo topic, accertarsi di rispettare la
REGOLA DELL' ACCODAMENTO DEI MESSAGGI AI TOPIC GIA' ESISTENTI
Rispondi
Avatar utente
Ferdinando
Top Member
Top Member
Messaggi: 985
Iscritto il: domenica 25 ottobre 2009, 22:28
Località: Selinunte
Stato: Non connesso

Re: Info su ogive ed imboccolamento degli elastici

Messaggio da Ferdinando » venerdì 22 gennaio 2010, 9:48

Cari amici, è da poco tempo che sono passato all'ogiva in Dyneema. Ho usato filo da 2.5mm per le cappiole e filo da 2.00mm per l'ogiva. La mia difficoltà principale è nel caricamento, poichè spesso non riesco a centrare l'ogiva. Mi spiego meglio. Da un lato l'elastico risulta leffermente più lungo dell'altro capo. Attendo preziosi suggerimenti.


Immagine

Censito n. 775

Agnosco meliora sed deteriora sequor (Conosco le cose migliori ma seguo le peggiori)

Avatar utente
scampanale
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1989
Iscritto il: mercoledì 30 luglio 2008, 14:21
Località: Ruvo di Puglia (BA)
Stato: Non connesso

Re: Info su ogive ed imboccolamento degli elastici

Messaggio da scampanale » venerdì 22 gennaio 2010, 10:02

Ferdinando ha scritto:Cari amici, è da poco tempo che sono passato all'ogiva in Dyneema. Ho usato filo da 2.5mm per le cappiole e filo da 2.00mm per l'ogiva. La mia difficoltà principale è nel caricamento, poichè spesso non riesco a centrare l'ogiva. Mi spiego meglio. Da un lato l'elastico risulta leffermente più lungo dell'altro capo. Attendo preziosi suggerimenti.
Prima di mollare gil elastici, cerca di centrare la pinnetta/tacca/pernetto al centro dell'archetto in dyneema. Un'unica considerazione: io per l'archetto uso dyneema da 1,5mm in quanto quello da 2mm non riesco a farlo entrare completamente nella sede delle pinnette Devoto e si rovina velocemente..

L'unico fastidio che mi danno le ogive in dyneema è che mi rovinano i guanti quando mollo gli elastici dopo il caricamento, mentre non mi succede con ogive in metallo che distanziano gli elastici dall'asta permettendone un più agevole rilascio..
Tutto capita a tutti, prima o poi, se c'è abbastanza tempo.
Legge di Shaw


Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM 2009-10
Immagine

Avatar utente
scampanale
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1989
Iscritto il: mercoledì 30 luglio 2008, 14:21
Località: Ruvo di Puglia (BA)
Stato: Non connesso

Re: Info su ogive ed imboccolamento degli elastici

Messaggio da scampanale » venerdì 22 gennaio 2010, 10:03

luciano.garibbo ha scritto:Io uso il nylon da 120 ormai da tantissimo e mi trovo davvero bene ;)
Luciano, ma per nylon intendi il monofilo o il trecciato?
Tutto capita a tutti, prima o poi, se c'è abbastanza tempo.
Legge di Shaw


Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM 2009-10
Immagine

Avatar utente
Antonino_S
Platinum Member
Platinum Member
Messaggi: 5796
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2008, 10:57
Località: Reggio Calabria - Ferrara
Stato: Non connesso

Re: Info su ogive ed imboccolamento degli elastici

Messaggio da Antonino_S » venerdì 22 gennaio 2010, 11:50

scampanale ha scritto:
luciano.garibbo ha scritto:Io uso il nylon da 120 ormai da tantissimo e mi trovo davvero bene ;)
Luciano, ma per nylon intendi il monofilo o il trecciato?
suppongo il primo, anche io suo quel diametro
alias ViperCarbon
Immagine
SubWiki

MAXX30
Top Member
Top Member
Messaggi: 580
Iscritto il: domenica 8 marzo 2009, 17:43
Località: prov.di modena ma sono sardo
Stato: Non connesso

Re: Info su ogive ed imboccolamento degli elastici

Messaggio da MAXX30 » venerdì 22 gennaio 2010, 19:40

ma il monofilo di nylon nn taglia gli elastici?
e poi lo usate per le legature sia in testa che nell'ogiva?
ciao!!!!
Immagine
...e vediamo se anche stavolta sbaglio lo scoglio e prendo il pesce...

Avatar utente
Ferdinando
Top Member
Top Member
Messaggi: 985
Iscritto il: domenica 25 ottobre 2009, 22:28
Località: Selinunte
Stato: Non connesso

Re: Info su ogive ed imboccolamento degli elastici

Messaggio da Ferdinando » lunedì 25 gennaio 2010, 11:26

scampanale ha scritto:
Ferdinando ha scritto:Cari amici, è da poco tempo che sono passato all'ogiva in Dyneema. Ho usato filo da 2.5mm per le cappiole e filo da 2.00mm per l'ogiva. La mia difficoltà principale è nel caricamento, poichè spesso non riesco a centrare l'ogiva. Mi spiego meglio. Da un lato l'elastico risulta leffermente più lungo dell'altro capo. Attendo preziosi suggerimenti.
Prima di mollare gil elastici, cerca di centrare la pinnetta/tacca/pernetto al centro dell'archetto in dyneema. Un'unica considerazione: io per l'archetto uso dyneema da 1,5mm in quanto quello da 2mm non riesco a farlo entrare completamente nella sede delle pinnette Devoto e si rovina velocemente..

L'unico fastidio che mi danno le ogive in dyneema è che mi rovinano i guanti quando mollo gli elastici dopo il caricamento, mentre non mi succede con ogive in metallo che distanziano gli elastici dall'asta permettendone un più agevole rilascio..
Grazie Scampa, seguirò il tuo consiglio.
Immagine

Censito n. 775

Agnosco meliora sed deteriora sequor (Conosco le cose migliori ma seguo le peggiori)

Avatar utente
Skillo
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 320
Iscritto il: lunedì 5 maggio 2008, 12:59
Località: Torino
Stato: Non connesso

Re: Info su ogive ed imboccolamento degli elastici

Messaggio da Skillo » lunedì 25 gennaio 2010, 13:40

Comunque una differenza di allungamento di pochi millimetri tra le due gomme non cambia nulla sui comuni tiri p-sub.
Diversa cosa se siamo nell'ordine dei centimetri, ma credo che lì sia facile fare attenzione durante il caricamento.
Per le legature uso anch'io del sagolino normale e non il Dyneema.
Tra l'altro vorrei chiarire che quel sagolino che molti di noi chiamano Dyneema non è un sagolino in Dyneema bensì un sagolino con l'anima in Dyneema e l'esterno in materiale ruvido, molto robusto e quasi sempre dalla tipica intrecciatura nera a "puntini" bianchi.
Quello resiste molto bene all'abrasione ma non è il materiale che le tagli di meno se usato per legarle ;)
Il sagolino liscio in nylon, di diametro sufficiente e ben incerato o comunque lubrificato, dà molti meno problemi.
Ultimamente non sto usando la cera ma cospargo la zona da legare con un "giro" di colla tipo bostik, collaprene, neoprene liquido o qualunque altra cosa simile mi capiti sottomano.
Molto più veloce e i risultati non mi paiono diversi. Fatta eccezione per qualche brandello di colla secca che sventola dalle legature per i primi tempi ...
Immagine

MAXX30
Top Member
Top Member
Messaggi: 580
Iscritto il: domenica 8 marzo 2009, 17:43
Località: prov.di modena ma sono sardo
Stato: Non connesso

Re: Info su ogive ed imboccolamento degli elastici

Messaggio da MAXX30 » lunedì 25 gennaio 2010, 19:36

io chiedevo per il monofilo di nylon,è la prima volta che lo sento per fare le legature e ho qualche dubbio :ciao:
Immagine
...e vediamo se anche stavolta sbaglio lo scoglio e prendo il pesce...

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12552
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da Daniele » domenica 25 aprile 2010, 18:02

Ragazzi, debbo montare un ogiva metallica sul primo elastico dle mio doppia gomma.

Quale mi consigliate, tenendo conto del rapporto qualità prezzo ??


Pensate che usando entrambe le ogive in dynema con elastici da 18 mm, sia davvero arduo riuscire a caricare il secodno elastico ??
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Avatar utente
scampanale
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1989
Iscritto il: mercoledì 30 luglio 2008, 14:21
Località: Ruvo di Puglia (BA)
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da scampanale » domenica 25 aprile 2010, 18:23

Con le ogive in dynema dovresti caricarli al contrario, almeno così faccio io. Prima carichi l'elastico del foro più vicino alla testata facendolo passare all'interno dell'altro elastico e agganciandolo dapprima alla prima tacca, e poi alla penultima, poi carichi il restante elastico appoggiando l'ogiva in dynema su quella già caricata, e poi spostandoti all'ultima tacca
Tutto capita a tutti, prima o poi, se c'è abbastanza tempo.
Legge di Shaw


Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM 2009-10
Immagine

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12552
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da Daniele » domenica 25 aprile 2010, 18:38

scampanale ha scritto:Con le ogive in dynema dovresti caricarli al contrario, almeno così faccio io. Prima carichi l'elastico del foro più vicino alla testata facendolo passare all'interno dell'altro elastico e agganciandolo dapprima alla prima tacca, e poi alla penultima, poi carichi il restante elastico appoggiando l'ogiva in dynema su quella già caricata, e poi spostandoti all'ultima tacca
E ti trovi bene così ??
Sarebbe una buona cosa, perchè preferirei utilizzare solo ogive in dynema.
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Avatar utente
scampanale
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1989
Iscritto il: mercoledì 30 luglio 2008, 14:21
Località: Ruvo di Puglia (BA)
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da scampanale » domenica 25 aprile 2010, 18:49

..a dire il vero, ultimamente sto utilizzando ogive realizzate in trecciato d'acciaio di quello per i freni da scooter, con al centro arrotolato un pezzetto di inox recuperato da un cucciaio, e devo dire che mi ci trovo abbastanza bene. Per le legature faccio due nodi alle estremità del trecciato e li ricopro di resina epossidica per metalli (acciaio liquido della pattex), ma il caricamento del doppio elastico lo eseguo allo stesso modo di quando utilizzavo entrambe le ogive in dynema, come descritto sopra e mi ci trovo bene. La differenza con il trecciato d'acciao rispetto al dynema è che con il pezzetto inox che metto al centro, riesco a tenere più distanziati gli elastici dall'asta e la linea di mira risulta più pulita. Inoltre nel caricamento, con il trecciato di acciaio, gli elastici mi pizzicano meno i guanti che si rovinano meno :ciao:
Tutto capita a tutti, prima o poi, se c'è abbastanza tempo.
Legge di Shaw


Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM 2009-10
Immagine

Avatar utente
h4nnib4l
Top Member
Top Member
Messaggi: 836
Iscritto il: martedì 1 settembre 2009, 22:02
Località: Villamassargia - Sardegna
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da h4nnib4l » domenica 25 aprile 2010, 19:05

Daniele ha scritto:
scampanale ha scritto:Con le ogive in dynema dovresti caricarli al contrario, almeno così faccio io. Prima carichi l'elastico del foro più vicino alla testata facendolo passare all'interno dell'altro elastico e agganciandolo dapprima alla prima tacca, e poi alla penultima, poi carichi il restante elastico appoggiando l'ogiva in dynema su quella già caricata, e poi spostandoti all'ultima tacca
E ti trovi bene così ??
Sarebbe una buona cosa, perchè preferirei utilizzare solo ogive in dynema.
Si Daniele, anche tutti quelli che conosco io col doppio elastico e il dynema usano lo stesso metodo: caricano il primo elastico alla prima tacca e poi l'altro alla seconda (in senso inverso in pratica) ...
Immagine

Avatar utente
scampanale
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1989
Iscritto il: mercoledì 30 luglio 2008, 14:21
Località: Ruvo di Puglia (BA)
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da scampanale » domenica 25 aprile 2010, 19:30

..un paio di scatti freschi freschi per rendere l'idea delle ogive in trecciato/inox fatte in casa:
Allegati
1.jpg
2.jpg
Tutto capita a tutti, prima o poi, se c'è abbastanza tempo.
Legge di Shaw


Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM 2009-10
Immagine

Avatar utente
guem81
Top Member
Top Member
Messaggi: 728
Iscritto il: martedì 3 novembre 2009, 18:58
Località: Napoli, ma Vibonese di adozione
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da guem81 » martedì 27 aprile 2010, 18:19

ragazzi scusate non sono riuscito a trovare una eventuale risposta al mio quesito quindi lo pongo qui:sento parlare di elastici caricati a fattore 3 o 3,5 che significa e come si calcola a cosa serve?

Avatar utente
bachisiopipiu
Newbie
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: venerdì 23 aprile 2010, 22:08
Località: Sassari - SARDEGNA
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da bachisiopipiu » martedì 27 aprile 2010, 21:34

www.....
guardate questo articolo penso che ci sia spiegato molto bene tutto quello che riguarda gli elastici per ARBALETE
Ultima modifica di scampanale il martedì 27 aprile 2010, 21:39, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: leggi il regolamento

Avatar utente
scampanale
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1989
Iscritto il: mercoledì 30 luglio 2008, 14:21
Località: Ruvo di Puglia (BA)
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da scampanale » martedì 27 aprile 2010, 21:59

guem81 ha scritto:ragazzi scusate non sono riuscito a trovare una eventuale risposta al mio quesito quindi lo pongo qui:sento parlare di elastici caricati a fattore 3 o 3,5 che significa e come si calcola a cosa serve?
Si riferisce al coefficiente di allungamento degli elastici che varia a seconda della mescola e dello spessore. In genere un elastico può allungarsi tra il 300% e il 400% delle sue dimensioni a riposo. Se cerchi "fattore allungamento" con la funzione "cerca", troverai molti post a riguardo :ciao:
Tutto capita a tutti, prima o poi, se c'è abbastanza tempo.
Legge di Shaw


Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM 2009-10
Immagine

Avatar utente
guem81
Top Member
Top Member
Messaggi: 728
Iscritto il: martedì 3 novembre 2009, 18:58
Località: Napoli, ma Vibonese di adozione
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da guem81 » mercoledì 28 aprile 2010, 17:20

grazie mille scampanale!!

Avatar utente
toastall
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 321
Iscritto il: sabato 30 agosto 2008, 9:38
Località: Reggio Calabria
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da toastall » mercoledì 28 aprile 2010, 20:04

Ciao a tutti :ciao:
scampanale ha scritto:..un paio di scatti freschi freschi per rendere l'idea delle ogive in trecciato/inox fatte in casa:
Ciao Scampanale!
Mi interessano molto le tue ogive in filo metallico!

Per favore indichi:
- il tipo di trecciato metallico usato e dove si può reperire;
- come crei la parte centrale dell'ogiva, quella che agganci al perno, che, come accennavi prima, hai ottenuto da un cucchiaio (???) :biggrin
- come crei i nodi per le legature: hai detto di aver usato della resina epossidica per metalli (acciaio liquido della pattex): non avevo mai sentito di questa colla... Quanto costa? Quanto impiega ad indurire?

...Secondo me queste ogive sono di durata luuuuuuunga!
O sbaglio?

Ciao e grazie,
Pasquale
_________T o a s t a l l_________
Immagine

Avatar utente
scampanale
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1989
Iscritto il: mercoledì 30 luglio 2008, 14:21
Località: Ruvo di Puglia (BA)
Stato: Non connesso

Re: INFO SU OGIVE ED IMBOCCOLAMENTO DEGLI ELASTICI

Messaggio da scampanale » venerdì 30 aprile 2010, 10:32

Ciao Pasquale (Toastall), la colla è una resina epoxy bicomponente specifica per metalli che puoi trovare al costo di circa 5 euri in ferramenta o brico:

Immagine

La uso anche per piccole riparazioni su legno. La differenza dalla normale epoxy trasparente è che questa è grigia.

Il trecciato d'acciaio l'ho recuperato dal freno di uno scooter reperibile in un negozio che ripara o vende moto. L'ho già portato in acqua un bel po di volte e non si è formato il benchè minimo alone di rugine.

Per le legature ho fatto due nodi alle estremità del trecciato d'acciaio tirando con l'ausilio di un paio di normali pinze e poi ho riempito e coperto i nodi con la colla epoxy formando un cono su ogni nodo, in modo da agevolare l'ingresso nell'elastico. Una volta mescolati i due componenti, la colla indurisce abbastanza rapidamente. Dopo un'ora possono essere già imboccolati con l'ausilio di un po' di sapone liquido.

Per l'archetto inox al centro, ho tagliato un cucchiaio con il flessibile ottenendo un piccolo rettandolo per ogni ogiva, approssimativamente delle dimensioni di 2cm x 1cm, poi con un paio di pinze a pappagallo, di quelle per idraulica belle potenti ho piegato a U il rettangolo sul lato più corto, e l'ho incollato al centro del trecciato sempre con la stessa colla epoxy e l'ho schiacciato sul trecciato con le pinze a mo' di impiombatura. Ho fatto asciugare la epoxy un'oretta e poi con il flessibile e la lima ho dato al centro la forma per l'aggancio alla tacca/pinnetta dell'asta.

Magari alla prossima ogiva che faccio, posto qualche foto durante la realizzazione, ma dubito che ne avrò bisogno nell'immediato, secondo me sono indistruttibili. Magari alla realizzazione del prossimo legnetto :ciao:
Tutto capita a tutti, prima o poi, se c'è abbastanza tempo.
Legge di Shaw


Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM 2009-10
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: salvator e 109 ospiti