ancora galleggiante

Sezione dedicata alla modifica e alla manutenzione delle attrezzature, nonchè allo scambio di opinioni ed informazioni tecniche.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum
Prima di aprire un nuovo topic, accertarsi di rispettare la
REGOLA DELL' ACCODAMENTO DEI MESSAGGI AI TOPIC GIA' ESISTENTI

ancora galleggiante

Messaggioda candidoshark » martedì 11 maggio 2010, 20:14

salve vorrei capire bene che cosa è , come si usa , quando si usa , con che tipo di mare è consigliata o sconsigliata, come si fa a scegliere la giusta misura dell'ancora galleggiante . ma poi la cosa più importante è sicura ? si devono avre particolari accorgimenti nel suo utilizzo? grazie a tutti
Avatar utente
candidoshark
Advanced member
Advanced member
 
Messaggi: 385
Iscritto il: domenica 26 aprile 2009, 12:52
Località: Milano/Partanna


Re: ancora galleggiante

Messaggioda Siniscam » martedì 11 maggio 2010, 20:29

Ciao. Per quel poco che ne so, non è una vera e propria ancora. E' più che altro un freno al natante che, comunque, si sposta trascinato dal vento. :ciao:
Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6578
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)


Re: ancora galleggiante

Messaggioda smonfix » mercoledì 12 maggio 2010, 17:21

ciao, l'ancora galleggiante come dice siniscam non è una vera e propria ancora, ma si usa in caso di corrente forte per frenare lo scarroccio del natante o della zattera di salvataggio, dove è molto usata. E molto simile ad un paracadute: c'è una cima che si dirama e alla fine c'è questo "telo"che fa in modo di prendere più acqua possibile per frenare la corrente. Più grande è il natante e più grande è l'ancora. Ad essere sicura è sicura se no non verrebbe usata sulla zattera di salvataggio, ma comunque ricorda che non blocca l'imbarcazione ma la frena :o.k: per usarla non c'è nessun accorgimento, si getta in acqua come un ancora normale e si ferma a mezz'acqua da sola. Spero di essere stato chiaro ed esauriente :happysub:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Immagine
Avatar utente
smonfix
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1803
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2009, 12:46
Località: Formia(LT) - Lazio


Re: ancora galleggiante

Messaggioda toastall » mercoledì 12 maggio 2010, 18:02

Ciao :ciao:
si ma se c'è vento e corrente forte :o :ciao: :ciao: :ciao:
_________T o a s t a l l_________
Immagine
Avatar utente
toastall
Advanced member
Advanced member
 
Messaggi: 321
Iscritto il: sabato 30 agosto 2008, 9:38
Località: Reggio Calabria


Re: ancora galleggiante

Messaggioda smonfix » mercoledì 12 maggio 2010, 19:20

toastall infatti io la vedo più come un ancora di "salvataggio", non per fermare il natante l'estate :D
Immagine
Avatar utente
smonfix
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1803
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2009, 12:46
Località: Formia(LT) - Lazio


Re: ancora galleggiante

Messaggioda paluzzo » mercoledì 12 maggio 2010, 20:02

Non hai detto dove la devi usare.
Io la uso x il mio gommone in corrente, cioè la metto in acqua e sempre con qualcuno a bordo, io scendo in acqua a pesca andando alla stessa velocità.
Così batto le zone le distese di posedonia per cercare le corvine ..... opps non lo dovevo dire !!
Rallenta parecchio, ma sino ad un certo punto.
:ciao:
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS
Immagine

Un abbraccio da dietro a tutti
Avatar utente
paluzzo
Platinum Member
Platinum Member
 
Messaggi: 8156
Iscritto il: giovedì 20 novembre 2008, 11:58
Località: Palermo


Re: ancora galleggiante

Messaggioda mitraglia » mercoledì 12 maggio 2010, 21:36

grazie paluzzo non ci avevo mai pensato a insidiare le corve con questo sistema.
smonfix hai spiegato bene .
ANCORA GALLEGGIANTE:
L'ancora galleggiante è, come molti sanno, un accessorio creato per rallentare la barca, o per stabilizzarne il rollio in deriva. Il suo utilizzo però non è ancora chiaro per molti, anzi ci sono ancora equipaggi che non hanno tale accessorio tra le dotazioni di bordo.

Lo scopo principale dell'ancora galleggiante nella pesca in drifting, è quello di rallentare la barca quando la corrente o il vento gli imprimono una velocità tale da non permettere un'azione di pesca ottimale. In tanti casi infatti la velocità della barca in deriva è tale da sollevare troppo le esche piombate, da non garantire le esche sull'amo e da allontanare troppo velocemente la scia di pastura. In questi casi l'ancora, rallentando la barca, ripristina una corretta azione di pesca in drifting.

Ma la sua vera utilità si può apprezzare per modificare la posizione di una barca in deriva, in molti casi limitando l'azione del vento e facendo predominare quella della corrente in modo da allineare la scia della pastura con le esche in pesca. Un'altra situazione in cui l'ancora galleggiante si rivela indispensabile è quando la barca non si dispone correttamente in drifting. Molte barche non si posizionano con la murata perpendicolare alla risultate del vento e della corrente, bensì assumono una posizione di tre quarti, ovvero espongono il giardinetto. (il giardinetto è quella parte di imbarcazione situata sul lato o sx o dx della poppa)

L'ideale sarebbe avere la barca di poppa rispetto al senso del moto ondoso o alla corrente. In questo modo si ha una diminuzione del rollio della barca, la possibilità di usare tutti i portacanne così che i fili trovano la giusta direzione di uscita dalle canne, e la possibilità di reazione immediata dell'imbarcazione nel caso che il pesce parta in direzione della prua. Per raggiungere questo scopo è facile supporre di dover utilizzare ancore galleggianti. Per imbarcazioni cabinate lo scopo si ottiene mettendo in acqua due ancore galleggianti molto ampie sui due angoli della poppa. La barca, in questa posizione, rende la pesca molto agevole anche con 4 o 5 canne, con l'ausilio dei portacanne inseriti sulla sedia da combattimento fissata al centro del pozzetto.

Anche nel bolentino di alta profondità, questo accessorio è risolutivo ai fini di stabilizzare e rallentare l'imbarcazione in pesca. In questa tecnica il calcolo dello scarroccio dal momento in cui vengono calate le esche, a quando raggiungono il fondo, è basilare. Il successo di una calata è infatti condizionato dall'arrivo delle esche sui pesci, individuati con l'ecoscandaglio. Molti bravi skipper riescono a tenere la barca sul punto con i motori, ma per chi è alle prime armi è preferibile rallentare lo scarroccio con una o due ancore galleggianti, calate in modo da far assumere alla barca una posizione comoda per l'azione di pesca. In genere, per ottimizzare la posizione della barca nel bolentino, le ancore vanno calate a poppa, in modo che le lenze si stendano fuori, dietro la barca.
:ciao:
Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM ANNO 2012-13

Immagine
Avatar utente
mitraglia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 3191
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2009, 18:07
Località: Arezzo


Re: ancora galleggiante

Messaggioda Gizzo » giovedì 13 maggio 2010, 4:45

Aggiungo a quanto detto dagli altri, che l'ancora galleggiante, in Grecia, fa parte delle dotazioni obbligatorie e lo ritengo giusto. Infatti se ti si ferma il gommone in mezzo al mare per un guasto, non potrai mai filare l'ancora vera allora l'ancora galleggiante impedisce che fai Km di spostamento in pochi minuti.
I subacquei che si danno arie o sono bombolari o palloni gonfiati.
Non sono un cuoco ma mi piace pescare e mangiar bene
Imagination is intelligence with an erection. - Victor Hugo
Avatar utente
Gizzo
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 2107
Iscritto il: venerdì 6 giugno 2008, 7:03
Località: Roma


Re: ancora galleggiante

Messaggioda candidoshark » giovedì 13 maggio 2010, 12:17

grazie a tutti
Avatar utente
candidoshark
Advanced member
Advanced member
 
Messaggi: 385
Iscritto il: domenica 26 aprile 2009, 12:52
Località: Milano/Partanna


Re: ancora galleggiante

Messaggioda smonfix » sabato 15 maggio 2010, 19:10

mitraglia3006 ha scritto:smonfix hai spiegato bene.....


Se non lo spiego io che quest'anno a scuola ho studiato un modulo intero sulle ancore chi lo sa :D :D
Immagine
Avatar utente
smonfix
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1803
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2009, 12:46
Località: Formia(LT) - Lazio


Torna a Attrezzature: modifiche, consigli e manutenzione.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 113 ospiti