DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Sezione dedicata alla modifica e alla manutenzione delle attrezzature, nonchè allo scambio di opinioni ed informazioni tecniche.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum
Prima di aprire un nuovo topic, accertarsi di rispettare la
REGOLA DELL' ACCODAMENTO DEI MESSAGGI AI TOPIC GIA' ESISTENTI
Rispondi
Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » sabato 14 dicembre 2013, 0:44

Ragazzi, ho ceduto alla tentazione... :fischio: ... é datato, T300... ma mi piace un botto. :biggrin



Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » sabato 14 dicembre 2013, 0:55

Siniscam ha scritto:Ragazzi, ho ceduto alla tentazione... :fischio: ... é datato, T300... ma mi piace un botto. :biggrin

Marco, pensi che perchè è in T300, non sia valido??? :fischio: lo spessore di questi fucili, anche se in T300 è esuberante...sono rigidissimi in tutti i casi...ancora ci sono in giro molti Monoscocca, anche vecchissimi che sono perfetti! L'importante è che non ci siano infiltrazioni di acqua dalla testata o da altre parti...comunque, che fucile è? Foto...please! :ammicca:

P.S. il T700 lo si apprezza di più sulle pale per pinne, dove gli spessori sono ovviamente infinitamente più sottili...e in questo caso, il T700 garantisce una robustezza superiore...ma non è il caso dei fucili... :ciao:
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » domenica 15 dicembre 2013, 11:59

Ho stuzzicato abbastanza la vostra curiosità. :entu:
A voi le fotografie del Mr. Carbon 104. :devil:
Allestito con elastici Sigal Reactive Brown da 16 mm tirati al 330%, ogive in titanio (l'acciaio inox è troppo "volgare" per quest'arma), asta Devoto Ergot doppia aletta da 6,5 x 140 e mulinello riempito di dynema da 1,5 mm.
Allegati
IMG_0221.JPG
IMG_0222.JPG
IMG_0223.JPG

Avatar utente
g.shark72
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8673
Iscritto il: martedì 10 agosto 2010, 15:36
Località: cassino (lazio)
Stato: Connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da g.shark72 » domenica 15 dicembre 2013, 12:02

ecco adesso ai voglia a prendere cefaloni :shifty: :risatina: :risatina:
il mare.........un'emozione infinita

Un abbraccio da dietro a tutti by PALUZZO


CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » domenica 15 dicembre 2013, 14:15

Siniscam ha scritto:Ho stuzzicato abbastanza la vostra curiosità. :entu:
A voi le fotografie del Mr. Carbon 104. :devil:
Allestito con elastici Sigal Reactive Brown da 16 mm tirati al 330%, ogive in titanio (l'acciaio inox è troppo "volgare" per quest'arma), asta Devoto Ergot doppia aletta da 6,5 x 140 e mulinello riempito di dynema da 1,5 mm.

Marco, complimenti per l'acquisto! :ammicca: il fucile sembra veramente in ottime condizioni... :o.k:

P.S. l'unica perplessità ce l'ho vedendo la testata nella foto: la testata FD (filettatura doppia) che c'è nel tuo, usciva in due versioni, e cioè una con il ponticello e l'altra aperta come si vede il tuo...solo che alcuni possessori, in quella con il ponticello, hanno tagliato quest'ultimo, non con un seghetto e molta pazienza...ma con un piccolo flex...tagliando, si verifica il surriscaldamento della testata, e ho saputo che in alcuni esemplari ha causato un indebolimento della testata sul fusto, storcendosi e disallineandosi con il fusto...in quanto, come tu saprai, la testata nei C4 è incollata con delle resine particolari...in pratica il surriscaldamento di una modifica fatta con il flex ha avuto un effetto negativo sulla colla...assicurati che chi ce l'aveva prima non abbia fatto qualche "pasticcio" del genere... :mmm:
Ultima modifica di fabio fama' il domenica 15 dicembre 2013, 15:20, modificato 1 volta in totale.
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » domenica 15 dicembre 2013, 16:50

Grazie Fabio per i complimenti e, sopratutto, per le dritte. :o.k:
La testata mi sembra il modello aperto "di fabbrica"; infatti non riesco notare nessun segno di lavorazione da parte del proprietario precedente.
IMG_7688.JPG
A questo punto credo ancora più che prima di aver fatto un affare :) ; il fucile l'ho pagato 200 Euri, poi ne ho spesi altri 90 tra elastici, ogive e lavorazione (non me la sentivo di farlo io perché sono convinto che occorra una precisione di cui non ne sono capace) e, infine , 30 Euro per il dynema.
Come armamento non mi sarebbero dispiaciuti elastici di diametro più generoso ma, nonostante la struttura possa effettivamente sopportare carichi molto significativi, mi sono stati sconsigliati a causa della massa "ridotta" del monoscocca.
Sono rimasto impressionato dalla fluidità del grilletto. :o Mai provata una cosa simile.
Ora, pazientemente, dovrò trovare la giusta regolazione dell'impugnatura considerando che lo adopererò sopratutto d'estate con guanti leggeri.
Che dite, devo apportare qualche altra miglioria a questo cannone? :fumato:

Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » lunedì 16 dicembre 2013, 0:14

Marco, il prezzo è stato veramente ottimo... :pecora: !!! Se si considera che un fucile commerciale di fascia media costa uguale... :fischio: forse, ti hanno fatto pagare un pò troppo l'allestimento (considerando che nei 90€ non è compresa un'asta... :mmm: ), comunque, ormai è andata...
Sul doppio da 16 sono d'accordissimo con chi ti ha sconsigliato diametri superiori...anzi, per esempio, i miei fucili Mr.I/C sono tutti in versione PS (pallina singola), con elastici da 17,5/19mm...sia sul 94, sul 104 e sul 119, ed asta da 6,5...in effetti, il Mr.C nasce per il monoelastico...anche se c'è chi con il doppio si trova bene comunque...e dice che la precisione resta ottima...
Ti dò solo due consigli: il primo è quello (una volta regolata l'impugnatura della misura che preferisci) di fare un paio di giri di nastro autoagglomerante/vulcanizzante (per elettricisti) sull'impugnatura...in questo modo avrai un ottimo grip!
Il secondo accorgimento è quello di svitare la vite dello sganciasagola e con una limetta a grana fine o meglio ancora con un dremel e accessorio di cilindretto di carta abrasiva, gli smussi e gli arrotondi i bordi a spigolo dello sganciasagola...alcuni per fare prima gli mettono direttamente un pezzo di guaina termorestringente e poi riscaldano con la fiamma dell'accendino...sono sistemi entrambi validi...e per la mia mania, li faccio entrambi... :biggrin

P.S. impara a tagliarti e legarti gli elastici della misura che vuoi... non è difficile...e non credo proprio che tu sia meno capace di alcuni miei conoscenti...che non sanno tenere un cacciavite in mano...(vedi Gianna, per esempio...) :doh:
Ultima modifica di fabio fama' il lunedì 16 dicembre 2013, 12:42, modificato 4 volte in totale.
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » lunedì 16 dicembre 2013, 0:36

fabio fama' ha scritto:forse, ti hanno fatto pagare un pò troppo l'allestimento (considerando che nei 90€ non è compresa un'asta... :mmm: ), comunque, ormai è andata...
Lo sapevo che avrei speso un po' ma questo è un periodo che ho poco tempo, poi non ho l'attrezzatura per conicizzare gli elastici... insomma, per una volta ho fatto lo spendaccione. :sole:
fabio fama' ha scritto:Ti dò solo due consigli: il primo è quello (una volta regolata l'impugnatura della misura che preferisci) di fare un paio di giri di nastro autoagglomerante/vulcanizzante (per elettricisti) sull'impugnatura...in questo modo avrai un ottimo grip!
Chi mi ha fatto gli elastici mi ha consigliato di acquistare il nastro per le impugnature delle racchette da tennis e di avvolgerlo sul poggia-sterno, in modo che non scivoli sulla muta.
Se funziona potrei metterlo anche sull'impugnatura.
fabio fama' ha scritto:Il secondo accorgimento è quello di svitare la vite dello sganciasagola e con una limetta a grana fine o meglio ancora con un dremel e accessorio di cilindretto di carta abrasiva, gli smussi e gli arrotondi i bordi a spigolo dello sganciasagola...alcuni per fare prima gli mettono direttamente un pezzo di guaina termorestringente e poi riscaldano con la fiamma dell'accendino
Penso che opterò per etrambe gli accorgimenti, come fai tu. :o.k:
fabio fama' ha scritto:P.S. impara a tagliarti e legarti gli elastici della misura che vuoi... non è difficile...e non credo proprio che tu sia meno capace di alcuni miei conoscenti...che non sanno tenere un cacciavite in mano...(vedi Gianna, per esempio...) :doh:
Il nodo constrictor lo so fare, ma qui il problema è quello di effettuare le legature alla giusta distanza per la coppia di elastici... non me la sono sentita.
Ultima modifica di Siniscam il lunedì 16 dicembre 2013, 0:37, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » lunedì 16 dicembre 2013, 10:46

Siniscam ha scritto: Chi mi ha fatto gli elastici mi ha consigliato di acquistare il nastro per le impugnature delle racchette da tennis e di avvolgerlo sul poggia-sterno, in modo che non scivoli sulla muta.
Se funziona potrei metterlo anche sull'impugnatura.
Per me, il nastro per le impugnature delle racchette da tennis fà troppo spessore sull'impugnatura del fucile... :mmm: poi è chiaro che...de gustibus... :fischio:

P.S. anch'io, come Andrea, adesso uso l'autoagglomerante 3M, ma vi garantisco che un qualche anno fà in un supermercato ne avevo trovato un tipo (marca "DUCK"), che purtroppo non trovo più :cry: ed era di gran lunga migliore del 3M... :ammicca: molto più tenace e più gommoso...il grip era superiore...
Ultima modifica di fabio fama' il lunedì 16 dicembre 2013, 10:49, modificato 1 volta in totale.
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » lunedì 16 dicembre 2013, 19:46

Grazie per le dritte ragazzi.
La scelta del cannone è stata fatta proprio per avere potenza e gittata; per condizioni di mare meno limpido, e quindi con potenza inferiore, ho già il 100 Beuchat Mundial in carbonio mono da 17,5 o (ora in inverno) da 19.
Il C4 lo sistemerò poco alla volta; piano piano dovrò farci la mano.
Nel primo ed unico giro che ci ho fatto in acqua, con elastici 17,5 + 16 mi sembrava positivo in punta; ora che è doppio 16 lo sarà ancora di più.
Quanto piombo consigliate per averlo neutro?

Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » lunedì 16 dicembre 2013, 20:50

Siniscam ha scritto:Grazie per le dritte ragazzi.
La scelta del cannone è stata fatta proprio per avere potenza e gittata; per condizioni di mare meno limpido, e quindi con potenza inferiore, ho già il 100 Beuchat Mundial in carbonio mono da 17,5 o (ora in inverno) da 19.
Il C4 lo sistemerò poco alla volta; piano piano dovrò farci la mano.
Nel primo ed unico giro che ci ho fatto in acqua, con elastici 17,5 + 16 mi sembrava positivo in punta; ora che è doppio 16 lo sarà ancora di più.
Quanto piombo consigliate per averlo neutro?

Marco, non c'è una quantità di piombo "standard"...metti un anello di camera d'aria sul fusto del fucile, in prossimità della testata, e metti provvisoriamente dei piombetti sotto la camera d'aria fino a renderlo dell'assetto che preferisci...(c'è chi lo vuole neutro, chi appena negativo in punta...). Una volta raggiunto l'assetto che preferisci hai la quantità del piombo che poi fisserai definitivamente esattamente nello stesso punto con del nastro isolante..i piombi schiacciali molto piatti con un martello in modo da non creare molto spessore e miraccomando: le prove con i piombetti vanno fatte a fucile carico... :ciao:
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » lunedì 16 dicembre 2013, 23:57

Buona l'idea dei piombi provvisori in camera d'aria. Proveró cosí, mentre l'asta da 145 mi sembra eccessivamente lunga e pesante. :mmm:

Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » martedì 17 dicembre 2013, 14:07

ragnetto ha scritto:Ti faccio pure presente che il mitico T20 O.Me.R 106 montava aste da 160...

Caro Andrea...qui sai che sono un "cultore" di questi fucili...il 106 montava e monta da 150... :ammicca:
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » martedì 17 dicembre 2013, 14:43

ragnetto ha scritto:Cambia poco Fabio! :doh:
... comunque non 140. Con le attuali aste Sigal (e non solo) il 104 é un 106 effettivo! :)

Vero! :ammicca:
Ultima modifica di fabio fama' il martedì 17 dicembre 2013, 14:43, modificato 1 volta in totale.
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » martedì 17 dicembre 2013, 22:23

Vabbé, mi avete convinto... ma a metà. :risatina:
Siccome l'attuale asta da 140 è ben messa, non ho intenzione di cambiarla e quindi metterò qualche grammo di piombo in punta.
E' però mia abitudine tenere in box almeno un'asta di ricambio per ogni fucile e, a questo punto, mi prenderò un'altra Devoto ma da 145 x 6,5 che andrò ad utilizzare una volta "consumata" l'attuale 140.

P.S. Ma quante ne sapete voi due? ;)

Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » mercoledì 18 dicembre 2013, 8:52

ragnetto ha scritto:Un'ultima cosa Marco: ...su questi rapporti lunghezza/spessore quasi un metro e mezzo di asta da 6,5, è molto importante la rigidità del dardo, quindi l'acciaio specifico utilizzato.

Io ti consiglierei una Sigal a perni bassi, ma è una cosa soggettiva. In ogni caso come è risaputo l'acciaio Sandwick è il migliore attualmente e se hai modo di raffrontare varie aste prima dell'acquisto, puoi provare a farle vibrare con un colpo di mano mentre con l'altra la tieni dalla punta e vedere quale "torna" (fa vibrazioni più strette rapide e si ferma il prima possibile) prima e anche a tenerele da un'estremità offrendo un secondo appoggio a una ventina di centimetri per valutare quale fletta meno (tra le varie marche)!

..sono sperimentazioni empiriche dal valore molto discutibile ma è l'unico espediente che può darti indicazioni :biggrin pratiche!

Un'asta tirata con forza brutale è molto soggetta a effetto "spine" oltre a far perdere qualcosa in potenza sui tiri, fa cileccare i bersagli vicinissimi anche se centri una mosca da lontano. ..problema molto sentito con i C4 stracarichi ..!

:clap: :clap: :clap: :ammicca:
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » mercoledì 18 dicembre 2013, 21:34

ragnetto ha scritto:Però Marco, non hai risposto ad una domanda sulla tua calzata della mano. Io ho una 10 di guanto e adotto 7 ranelle con la saponetta sottile (non so se ne hai 2 a disposizione)
Scusa Andrea, non mi ero accordo della domanda.
Come guanto non conosco bene la mia misura; penso 8 o 9 Posso però dirti che la mia spanna (distanza tra le estremità di pollice e mignolo) è di 21,5 cm.
Premetto che il fucile è arrivato con saponetta grossa montata ed un'infinità di ranelle; il precedente possessore è piuttosto corpulento.
Ho montato quindi la saponetta piccola e, togliendo svariate ranelle, ne ho lasciate 9 alla sopra e 5 sotto; scelta fatta perché credo di trovarmi meglio per un puntamento intuitivo con impugnature non troppo aperte.
E' probabile che debba ridurne il numero anche perché in assenza di guanti, il grilletto lo muovo con il polpastrello dell'indice e non con la falangetta.
Suggerimenti e consigli sono benvenuti. :shifty:

Avatar utente
fabio fama'
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2517
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 12:15
Località: Taormina
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da fabio fama' » mercoledì 18 dicembre 2013, 21:49

Siniscam ha scritto:
ragnetto ha scritto:Però Marco, non hai risposto ad una domanda sulla tua calzata della mano. Io ho una 10 di guanto e adotto 7 ranelle con la saponetta sottile (non so se ne hai 2 a disposizione)
Scusa Andrea, non mi ero accordo della domanda.
Come guanto non conosco bene la mia misura; penso 8 o 9 Posso però dirti che la mia spanna (distanza tra le estremità di pollice e mignolo) è di 21,5 cm.
Premetto che il fucile è arrivato con saponetta grossa montata ed un'infinità di ranelle; il precedente possessore è piuttosto corpulento.
Ho montato quindi la saponetta piccola e, togliendo svariate ranelle, ne ho lasciate 9 alla sopra e 5 sotto; scelta fatta perché credo di trovarmi meglio per un puntamento intuitivo con impugnature non troppo aperte.
E' probabile che debba ridurne il numero anche perché in assenza di guanti, il grilletto lo muovo con il polpastrello dell'indice e non con la falangetta.
Suggerimenti e consigli sono benvenuti. :shifty:
Marco...in questo modo l'impugnatura non ha un'angolazione equilibrata...cioè, con un numero di ranelle maggiore sopra e inferiore sotto, l'angolazione è praticamente al contrario...al limite, le ranelle dovranno essere pari (per avere la saponetta perfettamente parallela all'appendice anteriore monoscocca in carbonio), oppure se vuoi un'impugnatura più angolata, più ranelle nel perno di sotto e meno su quello superiore...ma mai al contrario... :mmm:

Qui ti metto il link dell'animazione della regolazione impugnatura della stessa C4...

http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=& ... GQ&cad=rja
Ultima modifica di fabio fama' il mercoledì 18 dicembre 2013, 21:52, modificato 1 volta in totale.
Il mare non ha paese ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare... (G. Verga)

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » mercoledì 18 dicembre 2013, 21:50

ragnetto ha scritto:Un'ultima cosa Marco: ...su questi rapporti lunghezza/spessore quasi un metro e mezzo di asta da 6,5, è molto importante la rigidità del dardo, quindi l'acciaio specifico utilizzato.
Ultima cosa ma di non ultima importanza.
Tanto per cambiare non ho grande esperienza nella varietà delle aste offerte dal mercato.
Su lunghezze discrete ho provato solo Sigal e Devoto; con queste ultime mi trovo bene (anche dal punto di vista economico :innocente: ) ma non ho nemmeno mai pensato di effettuare le prove da te indicate.
Tuttavia, concordo che su queste lunghezze la rigidità sia ancora più importante.
Meglio però non andare troppo OT; discutiamone nell'apposito topic dove ho appena scritto la mia domanda.

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6756
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: DISCUSSIONE GENERALE SU FUCILI IN CARBONIO C4

Messaggio da Siniscam » giovedì 19 dicembre 2013, 22:50

L'angolazione al contrario l'avevo pensata perché il puntamento mi sembra più intuitivo; comunque devo fare delle prove e la prossima sarà 7 sopra ed altrettante sotto come consigliato da Andrea.
:grazie:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 238 ospiti