Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Sezione dedicata alla modifica e alla manutenzione delle attrezzature, nonchè allo scambio di opinioni ed informazioni tecniche.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum
Prima di aprire un nuovo topic, accertarsi di rispettare la
REGOLA DELL' ACCODAMENTO DEI MESSAGGI AI TOPIC GIA' ESISTENTI

Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda g.shark72 » sabato 9 settembre 2017, 9:38

Inizio col dire che non è publicità alla ditta in questione, ma è solo recensire un prodotto che sta andando molto bene in termini di arma... e di richieste. Infatti da quando è uscito, il prezzo e notevolmente aumentato.
Lo considero un fucile con tante qualità e qualche miglioria da fare.
Partiamo dalla testata “aperta” quindi ottimo puntamento e visibilità.
20170911_141146.jpg

Il monoforo in testata può alloggiare svariati elastici: doppio 14/16 o mono 18/19;
20170911_141155.jpg
dipende da cosa si vuole pescare e dall’utilizzo che se ne vuole fare.
Io personalmente ho l'asta di serie del diametro di 6,75 mm a pinnette corta; fuoriesce appena 10 cm dalla testata,
20170911_141132.jpg
con aletta rovesciata e che tocca sulla testata, quindi non ha bisogno del famoso oring di tenuta in quanto si tiene da sola.
Ho un elastico progressivo da 19 mm e ogive in dynema; cosi configurato “buca” tutto quello che vi passa davanti fino a 3,5 m.
Il fusto è in alluminio con guida asta integrato; questo garantisce un'ottima precisione di tiro.
Come mulinello ho montato quello della LG.
20170911_141201.jpg
Questo è più piccolo rispetto a quello della casa madre e di ottima fattura. Ottima anche la configurazione leggera con asta da 6,3 mm ed elastico da 17,5 al 340%.
Parlando del meccanismo di sgancio, questo è costruito completamente in acciaio inox ed è molto piccolo...
20170911_141210.jpg
...e “super arretrato”, tanto che per chi non ha tanta forza, risulta molto faticoso caricare un elastico da 19 mm all’ultima tacca, in quanto dal meccanismo al calciolo ci sono appena 3 cm; a mio avviso, quest'ultimo andrebbe fatto un po’ più lungo (poi vi faccio vedere cosa mi sono inventato per risolvere il problema).
Un altro aspetto, a mio avviso da migliorare, è la pinnetta di precarica
20170911_141220.jpg
che risulta essere troppo arretrata e non consente un caricamento agevole perché troppo faticoso.
20170911_141318.jpg

Nel complesso il fucile è molto piccolo e si brandeggia bene; quello nelle fotografie è nominalmente un 90 che in realtà, dal foro alla pinnetta più arretrata, misura circa 97cm; quindi, grazie al meccanismo arretrato, si guadagnano ben 7 cm offrendo di fatto quasi un 100 molto leggero e dall’ottimo brandeggio.
20170911_141226.jpg

Il meccanismo è stato di recente rivisitato e lucidato in quanto la versione precedente, con carichi pesanti, risultava duro e, in alcuni casi, si inceppava. Con questa cura, nel premere il grilletto adesso si comporta bene e posso definirlo “sincero” e senza esitazioni.
Sul fianco ha un pernetto che funge da sgancia sagola. Anche questa soluzione andrebbe rivisitata con uno laterale e dal funzionamento più pratico
Il fucile ha due tipi di impugnature: classica ed anatomica.
Quella anatomica va bene per mani ne troppo piccole ne troppo grandi. Con una mano piccola non si arriva bene sul grilletto, mentre con una mano grande si ha difficoltà ad impugnare il fucile, risultando compromessi puntamento, brandeggio e precisione di tiro. Prima di acquistarlo, fate di tutto per provarlo per capire se fa alcaso vostro.
C’è tanta gente che lo ha comprato in rete ed è stata costretta a rivenderlo subito perché non ci si trovava bene.
Personalmente ho tolto la sicura; non serviva a niente se non a far inceppare il meccanismo (tanto io lo carico in acqua e lo scarico prima di uscire, facendo comunque attenzione).
La mia considerazione personale su quest’arma è buona, è un ottimo fucile ma che andrebbe rivisitato in alcuni dettagli perché, cosi com’è, non è adatto a tutt nonostante abbia tante peculiarità come la testata aperta, guida asta, meccanismo in inox arretrato e che in acqua e davvero potente!!!
Poi, volendo ed avendone le possibilità, ci sono le versioni “carbon”; costano di più ma sono ancora più performanti.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Siniscam il venerdì 22 settembre 2017, 23:16, modificato 10 volte in totale.
il mare.........un'emozione infinita

censito: 352501


CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS
Avatar utente
g.shark72
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8456
Iscritto il: martedì 10 agosto 2010, 15:36
Località: cassino (lazio)


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda Vito Fasano » sabato 23 settembre 2017, 7:37

Grazie Gianni!! ottima recensione ;)
La scienza ha il compito di dare risposte nuove a domande vecchie.
Tutto quello che ha un inizio ha una fine.
Immagine
Avatar utente
Vito Fasano
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 5291
Iscritto il: lunedì 21 aprile 2008, 21:52
Località: Surbo, Lecce


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda 0884golf » sabato 23 settembre 2017, 11:55

Infatti come ha fatto ben notare ci sono alcune lacune che da possesore di questo fucile posso solo dire che e solo molto pubblicizzato

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
0884golf
Junior member
Junior member
 
Messaggi: 51
Iscritto il: domenica 12 giugno 2016, 14:09


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda Siniscam » sabato 23 settembre 2017, 12:28

Gran bel lavoro Gianni. :clap2: :clap2: :clap2:
Grazie!!!
:grazie:
Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6419
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Giuliano Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda Siniscam » sabato 23 settembre 2017, 12:31

0884golf ha scritto:Infatti come ha fatto ben notare ci sono alcune lacune che da possesore di questo fucile posso solo dire che e solo molto pubblicizzato

Da una mia indagine personale, ho concluso che Pathos è uno dei fucili commerciali migliori che si possano trovare sul mercato.
Purtroppo qualche aggiustamento è sempre necessario; nemmeno C4 è veramente pronto pesca quando lo porti a casa dal negozio. :doh:
Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6419
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Giuliano Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda 0884golf » sabato 23 settembre 2017, 16:39

X me rimane solo molto pubblicizzato l unica cosa buona che ha a differenza di altri commerciali e lo scatto inox mentre andrebbero modificate tante cose tipo l impugnatura ,l'appoggio sternale e lo sganciasagola ....ti parlo da neofita e possessore

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
0884golf
Junior member
Junior member
 
Messaggi: 51
Iscritto il: domenica 12 giugno 2016, 14:09


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda g.shark72 » sabato 23 settembre 2017, 17:23

6 :o.k:
il mare.........un'emozione infinita

censito: 352501


CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS
Avatar utente
g.shark72
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8456
Iscritto il: martedì 10 agosto 2010, 15:36
Località: cassino (lazio)


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda Daniele » domenica 24 settembre 2017, 11:42

Grazie a g,shark per la recensione !
:super:
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine
Avatar utente
Daniele
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 11936
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda Gioacchino » domenica 24 settembre 2017, 13:33

Ottima recensione, esaustiva, aiuta veramente per l'eventuale acquisto
Gioacchino
Avanced User
Avanced User
 
Messaggi: 43
Iscritto il: domenica 27 luglio 2014, 0:52


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda carlo_p » domenica 24 settembre 2017, 18:23

Ciao,
recensione interessante perché mi permette di fare confronto con il mio Pathos Saragos 90, sempre alluminio e testata aperta con impugnatura rossa anatomica D'Angelo II comprato un paio d'anni fa. Mi ci sono trovato benissimo, una meraviglia, fin dall'inizio. Adesso non ho tutti i dati e le misure a portata di mano, ma l'asta di serie nel saragos è con aletta superiore, tacche normali e lunghezza standard (sporge parecchio più di questa qui, a giudicare dalla foto). Non l'ho mai cambiata. L'elastico originale era fantastico, un coestruso nero progressivo e sufficientemente potente per le mie esigenze. Il fucile era praticamente senza rinculo e MOLTO preciso. Cambiando elastico per sopraggiunta vecchiaia ho avuto difficoltà perché l'ho tagliato troppo corto, e comunque la mescola non era la stessa. Adesso con un Sigal brown 17,5 tagliato a 64 cm (280%) mi trovo bene. Davvero un fucile molto preciso.
Infine, la lunghezza reale del mio è 94 e non 97.
Mi chiedevo cosa (ovvero quali difetti o problemi che potevano esserci nel Saragos, ma che non ho notato) hanno condotto all'evoluzione di questo Open Pro.
--Carlo
--Carlo Pipitone--
Avatar utente
carlo_p
Junior member
Junior member
 
Messaggi: 55
Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 13:22
Località: Palermo


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda Lioncorno » domenica 24 settembre 2017, 19:34

Grazie per l'articolo ben fatto. :clap:
Gabriele
Avatar utente
Lioncorno
Avanced User
Avanced User
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mercoledì 31 maggio 2017, 13:34
Località: Catania


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda Andrea'82 » domenica 24 settembre 2017, 19:46

Anche io ho il saragos 90... sono due fucili diversi ... il open e per l'aspetto vedi asta più pesante che porta più penetrazione... il saragos è un fucile da razzolò tana .. in generale per pesce bianco. Io ho in asta da 6.5 con doppio 14... un bisturi per le gare e il doppiaggio dei pesci in tane fonde e anguste... bravo gianni da professionista la recensione
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Immagine
attestazione N.:397366
Avatar utente
Andrea'82
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1686
Iscritto il: giovedì 13 agosto 2009, 20:09
Località: capoliveri-ELBA


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda solaris » lunedì 25 settembre 2017, 6:41

Grazie Gianni! Recensione molto utile e ben dettagliata ;-)

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk
Avatar utente
solaris
Staff Tecnico
Staff Tecnico
 
Messaggi: 2000
Iscritto il: domenica 15 maggio 2011, 17:05


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda carlo_p » lunedì 25 settembre 2017, 11:07

Andrea'82 ha scritto:Anche io ho il saragos 90... sono due fucili diversi ... il open e per l'aspetto vedi asta più pesante che porta più penetrazione... il saragos è un fucile da razzolò tana .. in generale per pesce bianco. Io ho in asta da 6.5 con doppio 14... un bisturi per le gare e il doppiaggio dei pesci in tane fonde e anguste... bravo gianni da professionista la recensione

Andrea quindi tu usi il Saragos 90 con doppio da 14? Interessante. Il fusto resiste bene? Niente inarcamenti?
Asta da 6,5 lunga 130 cm? Aletta superiore o inferiore?
Io lo uso con il mono da 17,5 e l'asta di serie per l'aspetto al pesce bianco, e mi ci trovo molto bene. Praticamente lo uso nel 99% delle mie pescate.
--Carlo Pipitone--
Avatar utente
carlo_p
Junior member
Junior member
 
Messaggi: 55
Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 13:22
Località: Palermo


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda Andrea'82 » lunedì 25 settembre 2017, 18:38

Si Carlo come l'ho ricevuto aletta inferiore e doppio 14 fusto in carbonio... non imbarca...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ultima modifica di Daniele il lunedì 25 settembre 2017, 19:25, modificato 1 volta in totale.
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Immagine
attestazione N.:397366
Avatar utente
Andrea'82
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1686
Iscritto il: giovedì 13 agosto 2009, 20:09
Località: capoliveri-ELBA


Re: Pathos Open Pro 90 D'Angelo - Recensione

Messaggioda carlo_p » martedì 26 settembre 2017, 9:36

Andrea'82 ha scritto:Si Carlo come l'ho ricevuto aletta inferiore e doppio 14 fusto in carbonio... non imbarca...

Ah carbonio... il mio Saragos ha il fusto in alluminio. Per questo chiedevo se si imbarcasse con due elastici.
--Carlo Pipitone--
Avatar utente
carlo_p
Junior member
Junior member
 
Messaggi: 55
Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 13:22
Località: Palermo


Torna a Attrezzature: modifiche, consigli e manutenzione.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 45 ospiti