HALL OF FAME: PIERL E CLAI

La "piazza" principale del forum in cui discutere di pescasub, apnea ed altri argomenti inerenti alla nostra passione.

Moderatore: Moderatori


HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda Amministratore » venerdì 5 agosto 2016, 11:23

Continua la nostra iniziativa di ricordare gli amici che negli anni hanno contribuito alla crescita del nostro forum.
Persone che come semplici utenti, oppure come membri dello Staff Tecnico o del Gruppo Moderatori, hanno condiviso contenuti, informazioni ed esperienze con tutti noi, e che per varie vicende personali ora hanno meno tempo da dedicare al forum.

Questa volta tributiamo i dovuti onori e ringraziamo sentitamente non solo una persona bensì due contemporanemaente.
Si tratta dell'ottimo Pierluigi Morizio, alias Pierl, e della sua compagna Claudia Fidanzi, alias Clai.

Hall_of_fame.jpg


Pierlugi è stato membro dello staff dal 2 Luglio 2009 fino al 28 Marzo 2014, offrendo, con la sua razionalità, cultura e capacità di ricerca e sintesi, un contributo unico alla nostra comunità.
Claudia è stata, assieme a Vito e Daniele, una dei fondatori del forum anche se i suoi impegni di mamma non le hanno consentito di impegnarsi nella gestione del forum stesso.



Pierluigi Morizio

Prima.jpg

Descrivere la figura di Pierluigi ci sembrava ostico, semplicemente, ci è stato invece sufficiente considerarne le caratteristiche di fondo che egli per indole ha sempre lasciato trasparire; si è quindi quasi scritta da sé.

Il primo dato assoluto è che Pierluigi si distingue certo per chiarezza di vedute, spirito critico ed un sano e ferreo senso della realtà.
Questi sono i capisaldi; i crismi capitali che lo hanno sempre reso uno degli elementi portanti del Forum.

Nulla di più concreto, ed arguibile dalle sue epistole sul nostro forum; dalla sua arte, come anche da blogger dispone sul web rivelando la sua dimensione di umanista di assoluta sobrietà, impegnato in tal senso vuoi per professione che per naturale inclinazione; ostentando sempre diplomatica schiettezza ed una dirompente efficacia comunicativa. E' stato quindi più facile del previsto razionalizzare sulla sua figura e trovare una formula per poterlo recensire.


- L'orgoglio di chiamarsi Jack -

Sostanzialmente sempre diretto nell'esprimere i suoi contenuti, spesso traspaiono dalla sua eloquenza una pluralità di significati; l'impressione è che egli miri a comunicare dei messaggi più complessi di quanto appaiano in prima analisi; la sensazione assoluta è che qualsiasi cosa Pierluigi esprima non è mai da prendere con sufficienza, perché sembra piuttosto voler insegnare a non fermarsi mai alle apparenze, invitando ad apprendere a saper cogliere la classica foresta dietro l'albero.

“Agire”, sembra essere la sua parola d'ordine; il suo modo di essere; sopratutto, sorprende prendere atto di come riesca a far corrispondere al proprio impegno professionale una genuina devozione etica nell'inseguire in onestà il proprio “credo”; atteggiamento che priva di ogni forma di arrivismo, e presupposto imprescindibile per incarnare la forza, il coraggio e la "sfacciataggine", di rispondere sempre alla propria coscienza, inseguendo la verità e non l'altrui approvazione... Chapeau!

Ad ogni modo, capire il valore insito nell'avere il coraggio, o meglio l'onestà, di saper scegliere di chiamarsi Jack, sarà possibile soltanto a chi abbia voglia e interesse di approfondire su di lui; noi vi invitiamo a farlo, perché se avete l'interesse di voler "conoscere" almeno a grandi linee chi sia Pierluigi Morizio e cosa ci muova ad attribuirgli questi talenti, è egli stesso a "raccontarsi" autobiograficamente, in maniera decisamente intellegibile.

Giornalista; artista; organizzato provocatore, vuoi “di penna” che da sopra un palco, "armato" di microfono; ostenta un carattere marcatamente sanguigno e filantropico.
Affacciarvi con interesse al suo blog vi chiarirà i nostri apprezzamenti; consigliamo di farlo, avvisando che potreste inaspettatamente sentirvi spinti a riconoscere, riscoprire o ricercare, il Jack che c'è in voi!

http://www.pierluigimorizio.it/chisono


- Zelo etico -

Pierl.jpg

Avete cliccato sul link col giusto interesse?

Adesso avrete più chiare le righe di cui sopra; al di là delle interpretazioni personali (sempre legate ovviamente alla sensibilità del lettore di buona volontà,) converrete quindi come Pierluigi sia non soltanto una persona di cultura, ma sfoggi perle di genuina saggezza... Rabbrividirà per questi termini usati più che per l'intero panegirico nei suoi riguardi, ma intanto siam qui per questo.

I contenuti espressi e le annesse modalità argomentative sempre colorate di grande carica emotiva, palesano una forte propensione ad una forma di critica oggettiva priva di distinzioni di comodo, su cui appare proiettare anche i propri mostri; dinamizzando incessantemente un ammirevole coraggio nel lottare contro l'umana caducità.
Trasmette la netta sensazione di essere il primo interlocutore di sé stesso; difatti appare muoversi in un training di perpetuo rinnovamento della propria onestà intellettuale. I più attenti lo avranno già notato sul forum.

La sua critica, la sua arte e le sue formule comunicative, vertono ad incoraggiare ad una virtuosa e costante riflessione etico-esistenziale, alla luce della mansueta subordinazione a quell'onesto razionale umano che Socrate cifrò in un categorico “So di non sapere!”, al quale anch'egli (Pierluigi) appare sottoporsi; lo manifesta inequivocabilmente, quando, critico, ammonisce chi intende istituirsi autoreferenzialmente a censore indiscusso e maestro di vita, a voler impartire fossile moralità e direttiva sociale, di cui intanto non si unge, ma di cui si sente arrogantemente propugnatore:

http://www.pierluigimorizio.it/archives/1415

Lo avete letto? Si può non essere d'accordo?

Questa lungimirante riflessione conclusiva: “(...) Non imparate più, dunque non insegnate più.” , non è ad esempio alla radice degli stessi principi coi quali cerchiamo di animare il nostro Forum nella partecipazione e condivisione collettiva?

Raccontarsi, scambiarsi le esperienze, sperimentare e partecipare a quelle altrui; per migliorare, crescere e non sentirsi mai "arrivati"; perché ciò che stagna e mai si rinnova, finisce per deteriorarsi.

palco.jpg

Questo è uno dei “sapori” essenziali, che destano le esternazioni di Pierluigi, vuoi sul forum che sul suo blog.

Capite come Pierl sia fortunatamente stato tra i pionieri di questa nostra agorà; di come abbia aiutato a costruire tanto, anche riferendo con la sua professionalità ad argomenti particolari di cui diversamente mai avremmo potuto godere; un esempio di quanto è fruibile nel seguente link:

viewtopic.php?f=23&t=3592&start=20

Pierluigi in realtà, nonostante la sua apparente latitanza, continua ad apparire sempre al momento propizio, coi suoi sobri commenti, consigli e puntualizzazioni.

Pesca.jpg

Naturalmente egli è un pescapneista; non di somma esperienza “dice” lui; certamente di grande umiltà, ci accorgiamo; sopratutto ha avuto un asso nella manica…


- Chi si somiglia, si piglia! -

Se è vero che i grandi uomini debbano molto di sé allo spessore delle loro consorti, Pierl, già soltanto come appassionato pescatore non fa eccezione; la figura fondamentale che ha determinato la sua carriera di subacqueo, in età adulta, dopo anni di ritiro, è stata infatti (come lui a suo tempo ci rivelò) la sua compagna Claudia; altra nobile figura che entra a pieno titolo in questa recensione e su cui ci soffermiamo...

claiarivaconlacernia2cv4.jpg

Clai, da tradizione familiare paterna è anch'essa una pescasubapneista, veterana e di altrettanta affabilità; da sempre partecipe e pioniera del nostro forum.

Raccontare chi è Clai, non è affatto facile in poche righe. Forse ci può essere d'aiuto uno stralcio della sua presentazione al forum:
"..per il resto...sono pianista, cantante lirica, insegnante di musica, vado un pò a cavallo, provo a sciare, faccio wing tjun, mi piacciono gli animali e la natura, funghi, asparagi, more ecc...
sono bravissima a fare "bricolage" di ogni tipo...
....ora non mi viene in mente altro e comunque smetto altrimenti chissà cosa pensate.."

Inoltre, Clai è mamma di una bellissima bimba che insieme a Pierluigi ha deciso di chiamare, guarda caso, Diana come la dea della caccia. Cosa dire di più in proposito?

Se Pierl è uomo, come detto, portato all'azione, da poterlo definire addirittura “vulcanico”, la sua metà non è certo da meno; sopratutto in termini di intraprendenza e determinazione, come dimostra la febbre da pesca in apnea che la affligge; del resto non sarebbe mai potuta essere troppo diversa, considerata la vulcanicità del consorte.

Anch'essa parecchio ponderata quando si tratta di intervenire o commentare, ed ostenta in tal senso una grande sobrietà.
Sempre presente con riservatezza, di lei non vi è mai un commento superfluo, e non certo perché pecchi in emancipazione o in loquacità...
Ponderata e affabile nei suoi sporadici interventi, mostra che oltre il temperamento, anche l'equilibrio tra i Morizio è di casa; inoltre la sua passione per la PIA è veramente salda e fondata, parimenti alla sua fermissima etica di pescatrice spesso apparsa agli “occhi attenti”, nei suoi saltuari interventi.

In realtà, in famiglia, come ha ben raccontato lo stesso Pierl, è proprio Clài a nutrire la passione più sfrenata per la pesca in apnea; pare, anche in termini di risultati, in maniera silenziosa ed elegante.

HPIM4471.JPG

Di seguito il racconto di una bella e rocambolesca cattura, valsa la vincita di un concorso su una nota rivista del settore; dalla quale si può chiaramente evincere (come anche trapela da queste immagini che vi riferiscono) tutta la sua “forza” e la sua voluttà emotiva e sociale.

Spoiler:
Eccomi di ritorno dal campeggio.

Purtroppo Pierl era bloccato da un brutto dolore alla spalla ed io per fargli compagnia ho rinunciato a pescare... fino a che mi è venuta l'idea geniale: chiamare gli amici conosciuti sul forum, che, infatti, non se lo sono fatto ripetere due volte e sono immediatamente giunti in mio soccorso obbligandomi (non aspettavo altro) ad abbandonare a riva il fidanzato dolorante.

Cesare76, Daniele Pancosta e Luleo....

Cominciamo a vestirci poche centinaia di metri più in là del campeggio.
Noto subito che i miei amici si danno molto da fare per non mettermi a disagio... mi spiego: forse era giunta loro notizia della ridicolezza della mia attrezzatura (muta cernierata, cintura in cordura, stiletto ultratrentenne, pinnette corte in pura plastica, oleo75 armato con fiocina e legato al pallone con cordino arancione di serie, retino giallo sotto alla boa) e così loro tra tutte le loro sofisticatissime attrezzature scelgono di calarsi con le shorty.
Ci immergiamo alle 14,30 accompagnati dal classico buona pesca di un simpatico turista.
Appena in acqua luleo sparisce all'orizzonte, noi tre ci sparpagliamo, rimanendo a vista.

Mare appena mosso, fondale 5/6 metri, si alternano chiazze di posidonia, sabbia e lastroni con spacchi interessantissimi. Forte corrente. Mi piace!

Dopo neanche mezz'ora Daniele chiama. Io e Cesare convergiamo.
Il nostro amico ci dice di aver visto una cernia bianca, che gli è sfilata e si è infilata negli spacchi.
Io penso: he, he, lo sapevo!!!! Vediamo dove può essere andata!
Cesare pensa (forse): seee!! Figuriamoci dove sarà arrivata!
Di fatto si guarda a destra, poi a sinistra... alza le spalle e torna a pescare come prima.

E' necessario che io faccia una breve parentesi. Non ridete!
Fino a questo punto non avevo ancora sparato una volta, e questo per me è un grave problema, perchè io il primo colpo lo sbaglio sempre. Non solo... il fatto di sbagliare il primo colpo è fondamentale, perché mi porta fortuna.
Comincio a cercare, il tempo passa, insisto. Nuotando in superficie la vedo uscire da sotto ad un lastrone ed andare ad infilarsi lentamente sotto ad un altro. Mi immobilizzo.
Mi frullano in testa frasi del tipo: ma acciderbolina, ma porca puzzola, ma va dove ti porta il cuore... (solo un po' più "colorite")... sempre perché non avevo ancora sparato.
Devo sbloccare la situazione, e .... sbaglio il primo tiro, quasi apposta.

Dopo neanche due minuti, sempre nuotando in superficie, la rivedo. Stessa manovra di prima. Lei esce da sotto un lastrone, nuota lentamente e sinuosamente in uno spacco. Mi immobilizzo e la seguo con gli occhi. Sono assolutamente scoperta. Si ferma, con il corpo sotto al lastrone e la testa fuori. Respiro. Tre respiri, lenti, il cuore riprende un ritmo tranquillo. Mi immergo silenziosissimamente. Non c'è modo di nascondersi, e non voglio spaventarla con manovre strane. Preferisco arrivarle di fronte, in caduta. Le sono proprio davanti e cado drittissima, cercando di tenere le pinne unite ma senza farle sbattere una contro l'altra. Sono tutta allungata, con il braccio teso. Forse non mi vede, o comunque la mia sagoma non deve sembrargli chissacché. Cerco di guardare gli occhi, per capire se è nervosa, o stà per scartare. Arrivo abbastanza vicina.
Tiro, preciso (quasi) sulla testa.
La vedo tremare e sbiancare. Ottimo, mi dico, fulminata! .... Macché!
Devo faticare un po' per convincerla ad uscire dal lastrone, l'asta sbatte da una parte all'altra, ma è presa bene, e la fiocina tiene, altro che, se tiene!
La porto su.
Provo a finirla, infilandole il mio stiletto dentro le branchie, fino al cranio.

Chiamo gli amici, la sollevo e urlo. Arrivano di corsa!!!!!

Notiamo che la bestia aveva già avuto un brutto incontro con un pescasub, nella stessa giornata, infatti ha una ferita sulla pancia. Penso: meglio così, magari se non l'avessi presa io sarebbe morta tra qualche giorno, inutilmente.
Dopo gli apprezzamenti di rito decidiamo di riprendere a pescare.
Mi accorgo di aver dimenticato il chiodo, richiamo Cesare e gli chiedo il permesso di metterla al suo.
Lui, molto cavallerescamente, si offre: scarica il suo fucile, lo lascia cadere sul fondo e mette egli stesso la cernia al cavetto, poi si accorge che non è ancora proprio mortamorta. Mi rimprovera con gli occhi e procede, con il suo coltello a cercare di trafiggerle il cranio, prima da sopra, poi dalle branchie... ma... niente.... la bestia ancora si dibatte. Riproviamo con il mio, che è più lungo.

Dopo 10 minuti riprendiamo a pescare... solo che.... Cesare ha perso il suo fucile!!!!!!
In tutta questa operazione la corrente ci ha spostato, e di parecchio.
Chiamiamo Daniele, ed in tre ci mettiamo a pattugliare la zona risalendo la corrente.
Quando ormai avevamo perso le speranze, Daniele lo ritrova, lontanissimo! Maaagico!!!!

Rientrando veniamo accolti a riva da un altro simpatico turista bergamasco, che quando la vede esclama: Bello!!! Ma cosa l'è, un dentice?

La giornata finisce a Casa di Daniele e Patrizia, con un'ottima cena a base di linguine al sugo di cernia, cernia al sugo e spigola (procurata da Luleo, un chilo e cento) all'acqua pazza.

Veramente grazie a tutti per la bellissima giornata, all'insegna del mare e dell'amicizia.


foto_di_gruppo.jpg

Una moglie ed un suocero coi quali condividere la passione della pesca subacquea...
Converrete che è una fortuna che i più possono soltanto sognare!


- Presenza, come risorsa -


Tornando a Pierl, proprio in merito al valore aggiunto che ha sempre portato al forum, grazie al profilo della sua affermata figura di comunicatore a 360° e la sua costruttiva capacità di discernimento, si rivela essere un determinante rifinitore, per come coglie e razionalizza gli aspetti e i punti chiave che in una discussione fanno chiarezza e che spesso si confondono nella “rumorosità” dei dibattiti; lo fa da “incontrista” (termine rubato agli sport di contatto fisico), nel senso che si muove quanto basta e piazza il “messaggio" al momento giusto; solitamente risolvendo il match; trasmettendo perfettamente il messaggio voluto, che mai è fuori luogo e sempre equilibrato.

Quando in seno ai dibattiti, capita che si scantoni dall'essenzialità dei contenuti; in tempi in cui interessi economici e speculazioni, ma più spesso l'equivocità di interrogazioni, problemi, pareri e soluzioni; in cio che è insomma il collante del dibattito; spesso si sviluppano ed evolvono eventuali equivocità che possono portare ad improprie sofisticazioni sulle conclusioni... Pierluigi riesce sempre a razionalizzare il quadro generale e con un intervento ponderato e lucido, a riportare gli equilibri tra i concetti.

Chi non è partecipe o iscritto da un certo tempo in questo nostro forum, non può nemmeno sapere con quale cortesia, tempismo ed efficacia, possa apparire all'esigenza un intervento di Pierluigi; perché non sembra presente mentre invece lo è, eccome.
Ovviamente è per lui forza di causa maggiore (complici i suoi notevoli impegni che alla lunga gli hanno reso impossibile continuare a prestarsi attivamente col suo contributo all'interno dello staff, ma possiamo assicurarvi che è sempre pronto ad aiutarci di fronte ad una richiesta di aiuto) che debba esservi sempre un valevole motivo argomentativo per indurlo ad esporsi; sebbene sia sempre pronto a rispondere con vivida giovialità (di cui non crediate che difetti in alcun modo) quando si tratta di "socializzare" e scherzare in compagnia.

Per concludere con questa dedica, raccomandiamo di non lasciarvi appunto confondere dalla sua schiena dritta. Pierluigi non è assolutamente quel rigido ed austero personaggio che si possa pensare; in realtà è un amicone, e come usa fare con la sua ironia teatrale, sa volentieri essere estremamente ironico e scherzoso anche nella sua quotidianità professionale ed organizzativa; tanto che ama accompagnandosi anche a “vispe” figure:

Kekkozzalata.png

Vogliamo azzardare (a nostro e vostro, uso e consumo) esprimere quali bassezze appaiano palesemente urtare l'animo e la disponibilità di Pierl:

L'ignavia; l'invidia; la sufficienza; la stupidità.

” Quello che ti ha distrutto il pupazzo non solo è cretino e violento. Soprattutto è una mezza cartuccia, un fallito invidioso di te, perché tu hai saputo fare quel pupazzo e lui no!”


Carissimo Pierluigi.. Non sappiamo se ciò sia intenzionale, ma il più sommo insegnamento che ci trasmetti, è che la più grande conquista, cui l'attuale società dovrebbe aspirare, è l'anelare all'onestà e al coraggio, di esorcizzare l'intellighenzia, di quel gretto e ipocrita animale, quale abitualmente si rivela essere la bestia umana; a cominciare dal piano personale del singolo individuo.

Accomiatandoci... Il primo saluto va a Clài, baluardo tuo e del mondo femminile della pesca in apnea, di cui è bandiera, rappresentandolo ottimamente, da anni, nel nostro forum...
Quindi, ti rivolgiamo un ultimo ringraziamento per come sei d'esempio nel batterti, nel voler mettere tutti in guardia, dalla strumentale "cultura del nemico"; nemico che non si trova per forza sempre fuori dalla porta di casa, come piace sbandierare alla "brava gentaglia italiana di memoria sempre troppo corta”; solenne esempio di come nell'attuale società, immersi in una ignobile, mistificante e speculativa ipocrisia, ci si pontifichi abiettamente dietro ai dogmi del proprio totem.

A nome di tutti...


Grazie Pierl per il tuo speciale contributo sulle nostre pagine, ed anche per l'impegno sui tuoi piacevolissimi “incoraggiamenti” anche al di fuori del forum.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Vito Fasano il martedì 6 settembre 2016, 14:43, modificato 19 volte in totale.
Per contattare l'amministrazione del forum, scrivere a: pescasubapnea@gmail.com
Avatar utente
Amministratore
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 59
Iscritto il: lunedì 21 aprile 2008, 21:39
Località: world wide web


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda Daniele » martedì 6 settembre 2016, 13:01

Un grande abbraccio ai miei amici Claudia e Pierluigi.
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine
Avatar utente
Daniele
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 12189
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda Vito Fasano » martedì 6 settembre 2016, 13:46

Daniele ha scritto:Un grande abbraccio ai miei amici Claudia e Pierluigi.


idem con patate.
a presto!!
La scienza ha il compito di dare risposte nuove a domande vecchie.
Tutto quello che ha un inizio ha una fine.
Immagine
Avatar utente
Vito Fasano
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 5355
Iscritto il: lunedì 21 aprile 2008, 21:52
Località: Surbo, Lecce


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda g.shark72 » martedì 6 settembre 2016, 13:58

Bravissimi......!!!!
:clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:
il mare.........un'emozione infinita

Un abbraccio da dietro a tutti by PALUZZO


CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS
Avatar utente
g.shark72
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8454
Iscritto il: martedì 10 agosto 2010, 15:36
Località: cassino (lazio)


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda Kabul00 » martedì 6 settembre 2016, 16:00

Complimenti
:clap: :clap: :clap: :clap: :clap2: :clap2: :clap2: :clap: :clap: :clap:
Kabul00
Junior member
Junior member
 
Messaggi: 63
Iscritto il: martedì 18 agosto 2015, 16:28


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda orazio66 » martedì 6 settembre 2016, 17:15

:clap: :clap: :clap: :ciao:
orazio66
Top Member
Top Member
 
Messaggi: 530
Iscritto il: lunedì 16 agosto 2010, 16:27
Località: catania


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda gianni capuozzo » martedì 6 settembre 2016, 19:30

:super: :clap2: :clap2: :clap2: :ciao:
Immagine
censito 2271
Avatar utente
gianni capuozzo
Gold Member
Gold Member
 
Messaggi: 3338
Iscritto il: venerdì 14 gennaio 2011, 20:44
Località: San Nicola la strada (Ce) ma sono di Napoli


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda Siniscam » martedì 6 settembre 2016, 20:54

Gran bella coppia di pescasub.
Peccato che Claudia abbia forzatamente "mollato", ma per una felicissima ragione.
grazie per quanto avete potuto fare nel Forum.
:grazie:
Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6481
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda Gioacchino » martedì 6 settembre 2016, 23:04

Bella presentazione, mi sembrano due personaggi di grande spessore, culturale e umano
Gioacchino
Junior member
Junior member
 
Messaggi: 53
Iscritto il: domenica 27 luglio 2014, 0:52


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda mitraglia » mercoledì 7 settembre 2016, 6:34

Bellissima presentazione un bel ricordo,la storia del nostro forum.
Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM ANNO 2012-13

Immagine
Avatar utente
mitraglia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 3190
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2009, 18:07
Località: Arezzo


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda pierl » domenica 16 ottobre 2016, 17:23

Ora, a bocce ferme, devo rispondere.
Ma non è facile, sono quasi imbarazzato.
Non so se merito tanta stima e tanto palese affetto. Se ho un merito, forse, è quello di essere una persona trasparente, senza secondi fini; e sono contento che gli amici del forum lo abbiano colto.
Ringrazio ragnetto e Daniele per avermi descritto come una persona che "sa insegnare", ma la verità è che so insegnare ( forse) proprio perché non voglio dare lezioni a nessuno.
Mi limito a mostrare strade ed a pensare al meglio per "quella" persona, non per me.
Io adoro lo sport perché mi ha cambiato la vita , ma non mi sognerei mai di avviare alla boxe o al basket uno che è portato per la danza classica, non so se mi spiego. Ad ognuno la sua strada.
Tutto lì.
Una sola precisazione. Claudia non ha mollato ma ha solo rallentato molto ( per ora) le sue attività subacquee, come del resto io stesso. A parte la bimba, lietissimo ma gravoso impegno, negli ultimi anni siamo stati presi da mille incombenze cogenti che ci hanno distratto anche dalla pesca.
E vi confesso che ero così abituato ad andare a pesca con lei che alla fine negli ultimi tempi andar da solo mi pareva strano. Ma torneremo a postare pesci, non vi preoccupate.
Ah...mica vero che lei ottiene più risultati di me!!! :pino:
Ha approfittato solo di un mio momento di crisi fisica per avvantaggiarsi, ma ora le cose sono ritornate alla pari! :P
In realtà il divertimento maggiore, in tanti anni di coppia, è anche inseguirsi sul pescato...ma sapete come me che lì, quando sì è alla pari, la fortuna gioca il ruolo decisivo.
A volte gira dalla mia, a volte dalla sua. E io quando gira dalla sua sono felicissimo!
Non glielo dico perché da buona toscana è competitiva un bel po', ma poter sfoggiare una compagna pescatrice e pure brava è una GRAN FIGATA, credetemi. :o.k:
Ultima modifica di pierl il lunedì 17 ottobre 2016, 12:04, modificato 2 volte in totale.
www.pierluigimorizio.it

"Solo due mestieri si possono fare senza esperienza: la prostituzione e il giornalismo sportivo.Spesso diventano la stessa cosa" (Howard Cosell, giornalista sportivo).

Perché avremmo una mente se non per fare a modo nostro?
(Dostoevskij)


GIULIO IZZO E PALUZZO SONO SEMPRE CON NOI.
Avatar utente
pierl
Top Member
Top Member
 
Messaggi: 928
Iscritto il: lunedì 5 maggio 2008, 15:29
Località: bari


Re: HALL OF FAME: PIERL E CLAI

Messaggioda Vito Fasano » domenica 16 ottobre 2016, 19:40

È stato un piacere per noi. Poi ragnetto ha fatto il resto. ;)

Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk
La scienza ha il compito di dare risposte nuove a domande vecchie.
Tutto quello che ha un inizio ha una fine.
Immagine
Avatar utente
Vito Fasano
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 5355
Iscritto il: lunedì 21 aprile 2008, 21:52
Località: Surbo, Lecce


Torna a Pescasub e apnea

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Daniele, robbytecnico e 52 ospiti