Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Sezione interamente dedicata alla manutenzione, alla riparazione, alla risoluzione di problemi ed alle migliorie apportabili all'acquascooter.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum
Prima di aprire un nuovo topic, accertarsi di rispettare la:
REGOLA DELL' ACCODAMENTO DEI MESSAGGI AI TOPIC GIA' ESISTENTI
Rispondi
Avatar utente
paluzzo
Platinum Member
Platinum Member
Messaggi: 8156
Iscritto il: giovedì 20 novembre 2008, 11:58
Località: Palermo
Stato: Non connesso

Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da paluzzo » martedì 5 gennaio 2010, 10:25

Elaborazioni nei motori due tempi, se ne possono fare molte e specifiche per le esigenze che ne richiede l'utilizzo.
Per quanto riguarda l'AS, io ne ho perfezionata una che mira a migiliorare rendimento, sicurezza avviamento e mantinene l'usura dei particolari meccanici entro le sollecitazioni massime sostenute dalla meccanica originale.
Questa elaborazione, consente di eliminare gli "spazi nocivi", volumi di miscela dispersi all'interno dei carter, ed aumentarne la pressione di mandata all'interno della camera di combustione.
Indubbiamente migliorando la detonazione e POTENZA.
Tutto deve essere fatto in maniera che x raggiungere l'obbiettivo, la "strada" percorsa dalla miscela, agevoli la velocità data dalla pressione interna di spinta.
Pertanto vi spiego come abbattere determinati "ostacoli" lungo il percorso.
Comincio la spiegazione, avendo sul banco l'AS già smontato in tutti i sui pezzi e puliti.

1) Fusione piombo sulla cavità del carter lato scarico.
Per cominciare, bisogna scalfire la cavità con uno scalpello, in maniera da creare un'ancoraggio al piombo in fase di raffreddamento.
Fondete circa 200 gr di piombo in un pentolino, e avendo riscaldato a priori con una pistola termica o sul fuoco di una cucina il carter sino alla temperatura di 100/150 °, effettuate la colata.
Raffreddato il pezzo, levate la parte in eccedenza dalla supefice con uno scalpello o curt e per ottenere tutto il lato perfettamente in piano, potete modellare il piombo con un martello.
Altro piccolo riempimento va fatto nella cavita inutile nella condotta aspirazione.
Questa è in un punto molto importante, indicato dallo scalpello.
colata carter.JPG
colata carter.JPG (50.68 KiB) Visto 2823 volte
carter finito.JPG
colata carter aspirazione.JPG
2) Raccordo canali di travaso.
Questa operazione, serve per levare più ostacoli possibili dal percorso che compie la miscela.
Quindi messo il cilindro su una metà carter alla volta, smussate con una fresa montata su medrill, spigoli, e allargate il canale.
Fatelo con la immagginazione di fare defluire un liquido sopra e liberando la propria fantasia, facilitategli il passaggio.
raccordo travasi 2.JPG
raccordo tarvasi 3.JPG
raccordo tarvasi 3.JPG (51.91 KiB) Visto 2823 volte
3) Raccordo delle luci di travaso.
Sul cilindro, i fori che vedete o meglio le luci di travaso, presentano sempre imperfezioni di fusione, quindi anche qui x agevolare il passaggio, una buona fresata non fa male.
Dovete fare in modo che tra accoppiamento cilindro carter, non ci siano gradini o sbavature.
Date anche un'inclinazione migliore all'entrata alla luce.
luci travaso.JPG
luci travaso.JPG (38.21 KiB) Visto 2823 volte
4) Anticipo aspirazione su mantello pistone.
Montate l'albero motore completo di pistone provvisorio, e simulate la fase in compressione.
Nel punto in cui la luce di aspirazione sta per scoprirsi, segnate la sua larghezza sul mantello con un pennarello o qualcosa che vi permetta di farlo.
Avete trovato le misure di dove levare parte di materiale.
In quella larghezza segnata, dal basso verso l'alto, dovete levare 1,5 mm di mantello.
Osservate il pistone sulla sx modificato !
modifica pistone 1.JPG
5) Aumento del rapporto di compressione.
Nel momento del montaggio cilindro, non mettete guarnizione, ma solo un velo di sigillante alla base.
Verificate però che, una volta serrato il cilindro nei carter, facendo ruotare l'albero motore, il pistone non tocchi in testa.
Ci sono gli ultimi tipi di pistone che hanno la testa bombata, questi toccano.
In questo caso o rimontate la guarmizione o fate spianare il bordo di 0,4 mm riducendo il suo diametro di 1 mm massimo.

6) Montaggio centralina o piattello porta punte platinate.
Questo deve essere fissato in maniera da avere un ulteriore anticipo d'accensione.
Bloccare a 3/4 in senso orario.


7) Foro depressione.
Allargare il foro di depressione carter a 2,5 mm, verificando che le guarnizioni flangia e lato carburatore, siano libere e in perfetto allineamento di apertura.
(Non posso mostrarlo xchè il paleogizzo andando a carbone, la depressione la prende da un'altro foro già largo)
buco%20depressione.JPG
buco%20depressione.JPG (45.85 KiB) Visto 2823 volte

8) Luce scarico.
Nel cilindro, nella parte alta della luce di scarico, bisogna allargare di 1 mm x lato.
Guardate la foto, deve essere lavorata solo in quella maniera detta a "baffo".
Non allargate più di tanto e non allargate nessuna altra misura !
Ricordate di raccordare anche nei carter.
luce scarico.JPG

9) Rettifica carburatore.
La difficolta di levare integro il polverizzatore dalla sede, non consente di riuscire facilmente in quest'operazione.
Pertanto se avete l'opportunità di un eccellente torniere, ed un carburatore di scorta, tentate la rettifica.
Il diametro interno deve essere tanto quanto consente comunque la chiusura della farfalla del gas.
Personalmente ci sono riuscito dopo due tentativi.
Attenzione, questa modifica esce dai parametri di affidabilità, xchè aumenta così tanto le prestazioni, che si ripercuotono su tutta la struttura degli organi meccanici.
Un esempio, sbiella molto più facilmente, tranne che la mano del "navigatore" non sia collegata al numero dei giri !!

Attenzione.
Tutti i componenti lavorati, devono essere puliti da sbavature e trucioli con tela smeriglio e un ottimo lavaggio con solvente o benzina.
Poi se avete la possibilità di soffiarlo con aria di bombole a 200 atm è il massimo.

L'elaborazione descritta, già spiegata nei dettagli, consente di mantenere gli stessi consumi, ma di avere un motorino sempre pronto all'avviamento e gareggiare con un missile. :biggrin
Consiglio di cominciare ad imparare a guidarlo poggiato nel sedere tra le gambe accelerando con la mano dx, xchè tenuto con le mani sul maniglione, il getto riesce a strappare una muta di 3 mm.

Se dopo la fase di collaudo riscontrate una perfetta distribuzione della potenza, si può agire sul passo dell'elica.
questo lo si può aumentare di 2 mm, piegando nel senso già d'origine l'inclinazione delle pale, anche a freddo.
L'importante è mettere sulla morsa dei punti di riferimento rigidi, x non commettere errori.
L'eccessiva inclinazione data, anche di 1 mm in pù, non permette neache lo spostamento di 1 mt.

copyright by Paluzzo
Ultima modifica di Daniele il martedì 19 gennaio 2010, 18:21, modificato 3 volte in totale.


CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS
Immagine

Un abbraccio da dietro a tutti

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12542
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da Daniele » martedì 19 gennaio 2010, 18:22

Grazie a paluzzo per questo bellissimo articolo tecnico. :grazie:
Un grazie anche a carmineros che ha contribuito alla realizzazione dell'articolo curando la parte relativa alle foto.
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Avatar utente
Gizzo
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 2107
Iscritto il: venerdì 6 giugno 2008, 7:03
Località: Roma
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da Gizzo » martedì 19 gennaio 2010, 19:13

Oramai Paolo è scatenato, chi lo ferma più?
I subacquei che si danno arie o sono bombolari o palloni gonfiati.
Non sono un cuoco ma mi piace pescare e mangiar bene
Imagination is intelligence with an erection. - Victor Hugo

Avatar utente
cianuzzu78
Platinum Member
Platinum Member
Messaggi: 5716
Iscritto il: martedì 9 settembre 2008, 22:11
Località: siracusa
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da cianuzzu78 » martedì 19 gennaio 2010, 20:06

Paluzzo non ho capito dove devo montare la turbina? :D :D :D
complimenti!!!
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS
Immagine
mulinello fai da te' viewtopic.php?f=6&t=933&hilit=mulinello+fai+da+te

censito n°757

Avatar utente
tblu
Member
Member
Messaggi: 211
Iscritto il: sabato 18 aprile 2009, 18:58
Località: Monreale,Palermo
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da tblu » martedì 19 gennaio 2010, 20:34

Vai Paluzzo,si u miegghiu !!!! :clap: :clap: :clap:
Immagine

Avatar utente
vincenzo2308
Avanced User
Avanced User
Messaggi: 20
Iscritto il: sabato 28 novembre 2009, 22:05
Località: catania
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da vincenzo2308 » martedì 19 gennaio 2010, 21:19

mitico paluzzo sei grande... adesso possiamo organizzare delle gare da competizione... :D

legion
Avanced User
Avanced User
Messaggi: 22
Iscritto il: lunedì 1 settembre 2008, 19:47
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da legion » martedì 19 gennaio 2010, 22:02

che dire fantastico!! u grazie sincero!! :consola:

Avatar utente
mitraglia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3195
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2009, 18:07
Località: Arezzo
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da mitraglia » martedì 19 gennaio 2010, 22:34

un vero spasso per gli amanti dell'AS grazie Paolo
Immagine

ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM ANNO 2012-13

Immagine

Avatar utente
dotto
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 2150
Iscritto il: venerdì 4 dicembre 2009, 20:38
Località: Palermo
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da dotto » martedì 19 gennaio 2010, 23:01

Palù che te devo dì.... GRAZIE
Chissà se un giorno avrò il coraggio di toccare il mio AS :unsure:
Per adesso mi diverto a leggere i tuoi consigli :clap: :clap:

guidodam
Avanced User
Avanced User
Messaggi: 33
Iscritto il: martedì 1 settembre 2009, 17:33
Località: TRIESTE
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da guidodam » mercoledì 20 gennaio 2010, 7:01

Ringrazio per il bellissimo esposto tecnico, (qualcosina già anticipata al tempo.. :ciao: ), quello che mi manca e' la voglia di riaprire uno dei due AS appena rimessati e fare qualche prova......ma l'inverno qui da me e' molto lungo :shifty:



Un caro saluto

Avatar utente
fabioblu
Member
Member
Messaggi: 100
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 8:02
Località: Oria (Br), Puglia - ITALY
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da fabioblu » mercoledì 20 gennaio 2010, 7:44

Serviva proprio un persona così tecnica in questo settore, complimenti.

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12542
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da Daniele » mercoledì 20 gennaio 2010, 8:46

RSalvarez ha scritto:bonjiorno io non parlo el italiano io sono di Baja california di mexico suno un mecanico di aquascooter
la conversione di uno electrico a benzine es una idea posible???
No, non es posible.
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Avatar utente
Gizzo
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 2107
Iscritto il: venerdì 6 giugno 2008, 7:03
Località: Roma
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da Gizzo » mercoledì 20 gennaio 2010, 9:32

Daniele ha scritto:
RSalvarez ha scritto:bonjiorno io non parlo el italiano io sono di Baja california di mexico suno un mecanico di aquascooter
la conversione di uno electrico a benzine es una idea posible???
No, non es posible.
Forse propone di mantenere la struttura della plancetta e sostituire il motore!!!!
I subacquei che si danno arie o sono bombolari o palloni gonfiati.
Non sono un cuoco ma mi piace pescare e mangiar bene
Imagination is intelligence with an erection. - Victor Hugo

Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12542
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da Daniele » mercoledì 20 gennaio 2010, 11:42

Gizzo ha scritto:
Daniele ha scritto:
RSalvarez ha scritto:bonjiorno io non parlo el italiano io sono di Baja california di mexico suno un mecanico di aquascooter
la conversione di uno electrico a benzine es una idea posible???
No, non es posible.
Forse propone di mantenere la struttura della plancetta e sostituire il motore!!!!
Dipende da cosa intende per conversione.
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Avatar utente
paluzzo
Platinum Member
Platinum Member
Messaggi: 8156
Iscritto il: giovedì 20 novembre 2008, 11:58
Località: Palermo
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da paluzzo » mercoledì 20 gennaio 2010, 21:15

RSalvarez ha scritto:ringraziamenti, ho veduto che un'unità elettrica molto poco costosa su ebay l'idea è un hibrid per mezzo di un motore del motorino 50cc per la superficie, lavorerà al disegno ed invierà qui per vedere se è un buon progetto ancora ringrazia
Salvarez, vedi di riuscire a spiegare mostrando foto.
Qualsiasi idea hai, ne possiamo discutere.
Se è fattibile, lo facciamo.
Super  Paluzzo.jpg
Super Paluzzo.jpg (36.28 KiB) Visto 2621 volte
:ciao:
Ultima modifica di paluzzo il mercoledì 20 gennaio 2010, 21:17, modificato 1 volta in totale.
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS
Immagine

Un abbraccio da dietro a tutti

Francesco Allegretta
Avanced User
Avanced User
Messaggi: 46
Iscritto il: lunedì 5 maggio 2008, 8:31
Località: Barletta
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da Francesco Allegretta » giovedì 21 gennaio 2010, 9:43

Che dire ...
Un vero luminare nel campo della meccanica aquascooteristica !!!
Fosse per me gli darei la laurea ad honorem !!!

Complimenti davvero !!! :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

Avatar utente
Hunter84
Avanced User
Avanced User
Messaggi: 24
Iscritto il: mercoledì 18 febbraio 2009, 16:08
Località: Policoro(Mt)
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da Hunter84 » giovedì 21 gennaio 2010, 13:17

Complimenti per l'articolo molto esaustivo!!! :clap: :clap: :clap:
Immagine

Avatar utente
superdog
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 476
Iscritto il: venerdì 25 dicembre 2009, 13:51
Località: Palermo(Isola delle Femmine)
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da superdog » giovedì 21 gennaio 2010, 19:11

Paolo ma a quando la prova del primo decollo :biggrin ....ma in questo modo i pesci nn li vedi neanche :hahaha: !!!cmq grande.
Immagine

Se il destino di un uomo è annegare, annegherà anche in un bicchier d’acqua.

Censito 2423

semiasso
Avanced User
Avanced User
Messaggi: 10
Iscritto il: sabato 24 aprile 2010, 8:23
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da semiasso » sabato 24 aprile 2010, 9:46

Ciao paolo, volevo farti una domanda riguardo la rettifica del carburatore, lo hai rettificato da parte a parte? se si vuol dire che hai eliminato la strozzatura "venturi" al centro del condotto? l'alesaggio in corrispondenza delle farfalle lo hai variato? se si a quanto lo hai portato?
Comunque bravo!

Avatar utente
paluzzo
Platinum Member
Platinum Member
Messaggi: 8156
Iscritto il: giovedì 20 novembre 2008, 11:58
Località: Palermo
Stato: Non connesso

Re: Elaborare un aquascooter ARKOS - COMER

Messaggio da paluzzo » domenica 25 aprile 2010, 16:20

Semiasso, dici di essere arrivato al forum per una ricerca sugli AS.
Ma per cosa lo usi se sei un cannista ?
Allargare il carburatore, non è un'operazione semplice, vorrei capire se lo fai tu o lo porti al torniere.
Perchè vuoi allargare il carburatore ??
Il resto dell'AS è elaborato ??
Se prendi le misure dei diametri, vedi che è 19 mm con strozzatura sul tubo venturi a 13 mm.
Proprio sulla strozzatura però c'è il polverizzatore, per levarlo devi trovare una sferretta dello stesso diametro e riscaldandolo con pistola termica, devi riuscire a pressare dall'interno la sfera poggiata sulla punta.
Il polverizzatore è conico sull'interno, quindi esce verso fuori (lato corpo).
Tirarlo fuori sano è difficile e se lo rovini devi recuperarne un'altro (non in vendita).
Io ormai lo so fare, ma son arrivato a dovere tagliare carburatori con il seghetto per riutilizzarli in altri rovinati.
Una volta tirato fuori, puoi allargare sino a 16 mm, quindi un minimo di tubo venturi rimane e riesci a carburarlo.
Max è 16 mm, dopo vai a bucare la sede della vite che serra il coperchietto, anche se con epossidica lo puoi tappare e fori con la tenuta della conicità polverizzatore.
Se riesci hai fatto bingo !!
Questo lavoro, abbinato all'aspirazione flangia/carterino allargata anche a 19 mm, prende moltissima potenza.
Di questa modifica ancora non ho fatto topic, trovi da qualche parte solo una fotografia, anzi mi hai dato lo spunto.
:ciao:
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS
Immagine

Un abbraccio da dietro a tutti

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 47 ospiti