Un calasole memorabile

Sezione dedicata alla condivisione delle proprie esperienze di pescatori in apnea.

Moderatore: Moderatori

Rispondi
donato
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 280
Iscritto il: lunedì 5 maggio 2008, 18:29
Stato: Non connesso

Un calasole memorabile

Messaggio da donato » domenica 14 ottobre 2018, 22:59

IMG-20181010-WA0004 (2).jpg
Mercoledì torno a casa alle 14. Oggi, per protesta non faccio rientro. In ufficio mi hanno fatto inc...are di brutto e vuoto il sacco con mia moglie che, pazientemente, ascolta le mie lamentazioni. Mangio qualcosa ma non riesco rilassarmi. Butto lì "Vado a farmi un due ore in acqua! Almeno mi rilasso un po'!!"
Raccolgo un minimo di attrezzatura. La muta da 3.5 basta e avanza.
Il solito posto mi accoglie con un'onda di risacca alta e potente. Entro in acqua e i primi cento metri sono inservibili.
Mi allontano ma senza vedere niente di interessante. Tanti cefali che in questo periodo non sparo. Qualche spigoletta.
Si sono fatte le sei meno un quarto e prendo la via del ritorno. Sento una bella scodata ma l'attribuisco ai cefali che in gruppo si alzano dal fondo spaventati da chissà che.
Adesso l'acqua è ferma e c'è più visibilità. Inizio una serie di aspetti con il sole che scende rapido dietro la Calabria.
Azione ripetitiva: aspetto a mezz'acqua, calcio del fucile battuto sullo scoglio e ...aspetto. Venti metri più avanti senza usare le pinne, incuneato tra gli scogli e rivolto al mare aperto: si replica. Solo cefalotti, nervosi, ma non impossibili.
Altro appostamento. Una processione veloce di cefali e spigole tutte in peso mi avverte dell'arrivo di quello che ritengo sia un bel serracchione. Mi rilasso e mi preparo. Poi l'illuminazione! Quasi in coda, abbastanza alta, una spigola di un paio di chili chiaramente terrorizzata, fugge. So per esperienza che un pesce del genere non si fa spaventare da un serra. Tendo il braccio, L'elastico da 18 è all'ultima pinnetta. Ho ripiombato la sagola domenica, come pure ho controllato tutta la linea imbobinata. Mi passa davanti una ricciola che stimo sui trenta chili. Tiro a non più di un metro e mezzo di distanza. Ho il tempo di mirare poco dietro la pettorale. I pesci così sono sempre un po' più veloci di quanto ti aspetti. Invece di prendere il cuore la colpisco nella zona del fegato e la passo. Una nuvola di sangue marrone scuro esce dal foro che le ha fatto la 6.5. Si gira lentamente. Ha sentito la botta ma non lo dà a vedere; si prende le quattro passate dallo sganciasagola lentamente. So già che tra pochissimo si inizia a ballare. metto la mano alla frizione per allentarla, ma non c'è bisogno. Ci pensa lei ad aprirla tutta con uno scatto degno di una moto d'acqua. Dopo dieci secondi in cui con la mano sinistra tento di frenare lo sbobinamento, 50 metri di monofilo da 160 sono usciti. Ora è battaglia, mentre il sole, inesorabile, continua a calare. In acqua non c'è nessuno come neppure sulla scogliera. D'accordo: accetto la sfida! Me la sono andata a cercare e adesso mi tocca!! Prendo nella destra la sagola e allontano il fucile. Provo a rallentare la fuga recuperando e poi cedendo lentamente, pinneggiando all'indietro. Niente da fare. E' troppo forte. Non posso allontanarmi ancora da riva, è quasi buio. Ho recuperato una ventina di metri e a questo punto fa il primo salto fuori dall'acqua. Fa impressione per l'acqua che alza e per come si agita in aria. Mi rendo conto che l'asta è ben messa e si è piegata nella maniera migliore. Ad ogni buon conto appena salta metto in tensione la sagola per evitare che l'aletta si chiuda. Al terzo salto mi rendo conto che la mia tattica è perdente e più passa il tempo, sempre più pericolosa. Cerco di recuperare quanta più sagola possibile e in un ultimo sforzo mi isso su uno scoglio piatto. L'acqua mi arriva alle ginocchia, le pinne non scivolano e i guanti in zabal sono effettivamente antitaglio. Inizia il tiro con braccia e gambe ben puntate . Ho recuperato metà della sagola ed è passata già mezz'ora da quando l'ho messa in asta. Accosta verso la scogliera, la seguo a vista e allontano da me volute di sagola prima che si impiglino nelle cavigliere o in qualsiasi altro appiglio. Ora è ferma. Mi faccio i venti metri che ci separano in un attimo. E' ferma sul fondo. Mi rendo conto di quanto sia grande. Punto alla coda per impedirle di nuotare. Appena mi avvicino, riparte. Recupero la sagola e mentre la faccio sfilare trattenendola quanto più possibile, mi trovo un altro scoglio su cui salire. Ricomincia il tira e molla che si ferma un quarto d'ora dopo. La sagola si incastra sotto uno scoglio. Vado per liberarla ma mi accorgo che il pescione si è incastrato da solo con la sagola bloccata e la punta dell'asta puntata contro uno sperone di roccia. E' un'occasione imperdibile. Libero la sagola e afferro l'asta, non senza aver piazzato una stilettata sulla testa, ma che sembra non aver fatto nessun effetto. Isso il pesce sullo scoglio e lo finisco con tre stilettale. La lama da 9 cm deve scendere tutta per forare il cranio. Il colpo che lo finisce è sopra l'occhio, enorme, un po' all'indietro. Finalmente il fremito, così forte che mi scuote le gambe.
Provo a metterlo in cintura ma mi impedisce di pinneggiare. A tracolla mi sbilancia troppo. Con una mano dentro la branchia che le tiene la gola e il fucile con un ingarbuglio di sagola e l'asta curvata mi avvio verso riva. Sono solo trecento metri ma è già buio e sono sfinito. A metà percorso partono i crampi. Prima il polpaccio destro. In qualche maniera prendo la punta della pinna e riduco il dolore tirandola. Dopo pochi metri parte il polpaccio sinistro che metto in trazione su uno scoglio. A cinquanta metri mi si blocca il quadricipite e, di nuovo, il polpaccio destro. Arrivo a poggiare i piedi sulla sabbia con la sola gamba sinistra. Avvolgo alla bell'e meglio la sagola tra mulinello e impugnatura. Col cavetto ancoro il pesce ad un pietrone per evitare che qualche ondata lo allontani nel buio. C'è un pescasub vicino l'auto che si sta già cambiando .
E' sceso a terra per un altro percorso. Non ha preso nulla. Quando sente della cattura si offre di aiutarmi. Di certo non ce la farei a metterlo nel cofano nelle condizioni in cui sono. Lo portiamo su una zona d'erba in due. L'amico dalla testa e io dalla coda. Mi chiede di farsi una foto col pesce. E' il minimo per la collaborazione. Faccio fuori tutta l'acqua e integratore che mi sono portato. E resto cinque minuti buoni ad ammirare quella che potrebbe essere la cattura della vita.
Foto a seguire.
Buon mare a tutti
Ultima modifica di donato il lunedì 15 ottobre 2018, 18:18, modificato 3 volte in totale.



Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6634
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da Siniscam » domenica 14 ottobre 2018, 23:44

Che bel racconto Donato, pieno di emozioni e di “sofferenza”.
Sono impaziente di vedere le fotografie.
Complimenti!!!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

donato
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 280
Iscritto il: lunedì 5 maggio 2008, 18:29
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da donato » lunedì 15 ottobre 2018, 6:13

non riesco a inserirla ...come al solito

Avatar utente
solaris
Staff Tecnico
Staff Tecnico
Messaggi: 2079
Iscritto il: domenica 15 maggio 2011, 17:05
Stato: Connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da solaris » lunedì 15 ottobre 2018, 6:36

Racconto avvincente Donato!
Attendiamo la.foto ! ;-)

Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12405
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da Daniele » lunedì 15 ottobre 2018, 16:16

donato ha scritto:non riesco a inserirla ...come al solito
Come mai?
Basta cliccare su invia allegato, scegli allegato e poi invia.

Ad ogni modo complimenti per la cattura e grazie psr il bellissimo racconto.
Mi hai fatto vivere e rivivere quei momenti entusiasmanti e faticosi.
Ultima modifica di Daniele il lunedì 15 ottobre 2018, 16:20, modificato 1 volta in totale.
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Avatar utente
g.shark72
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8585
Iscritto il: martedì 10 agosto 2010, 15:36
Località: cassino (lazio)
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da g.shark72 » lunedì 15 ottobre 2018, 17:07

Bellissima cattura....E altrettanto bello il racconto :lovely:
Davvero emozionante e adrenalinico :happysub:
:clap: :clap: :clap: :clap:
il mare.........un'emozione infinita

Un abbraccio da dietro a tutti by PALUZZO


CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Avatar utente
Vito Fasano
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5498
Iscritto il: lunedì 21 aprile 2008, 21:52
Località: Surbo, Lecce
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da Vito Fasano » lunedì 15 ottobre 2018, 17:44

bel racconto. complimenti!!
La scienza ha il compito di dare risposte nuove a domande vecchie.
Tutto quello che ha un inizio ha una fine.
Immagine

Avatar utente
Andrea'82
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1773
Iscritto il: giovedì 13 agosto 2009, 20:09
Località: capoliveri-ELBA
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da Andrea'82 » lunedì 15 ottobre 2018, 20:39

Bell pesce! Mai sentito di una riccia che salti fuori dal acqua... di solito prendono il fondo è se dai loro l’opportunità strusciano su di esso...



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Immagine
attestazione N.:397366

Avatar utente
Fulroc
Staff Tecnico
Staff Tecnico
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 9:54
Località: Roma
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da Fulroc » lunedì 15 ottobre 2018, 21:48

Bel racconto coronato da un pesce da sogno. :clap: :clap: :clap: :clap:

Avatar utente
robertcard1
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 345
Iscritto il: mercoledì 25 marzo 2009, 9:27
Località: Trapani
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da robertcard1 » martedì 16 ottobre 2018, 16:46

complimenti bel racconto

donato
Advanced member
Advanced member
Messaggi: 280
Iscritto il: lunedì 5 maggio 2008, 18:29
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da donato » martedì 16 ottobre 2018, 18:17

[quote="Andrea'82"]Bell pesce! Mai sentito di una riccia che salti fuori dal acqua... di solito prendono il fondo è se dai loro l’opportunità strusciano su di esso...

Anch'io non mi aspettavo un comportamento del genere eppure l'ha fatto. Non erano, certo, salti da cefalo inseguito ma più uscite e cadute di fianco. Due volte dal lato del codolo e la prima dal lato della punta. Comportamento strano e imprevedibile. :confused:

Mi è successo un'altra volta con una grossa spigola. Pesce sicuramente non saltatore, eppure con un asta da 6 del 90 presa a centro corpo si esibì in un salto fuori dall'acqua con successivo tonfo. Che ti devo dire...sarà il posto dove vado che è strano! :stor: :happysub:

Avatar utente
Andrea'82
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1773
Iscritto il: giovedì 13 agosto 2009, 20:09
Località: capoliveri-ELBA
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da Andrea'82 » martedì 16 ottobre 2018, 19:36

[emoji23]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Immagine
attestazione N.:397366

Avatar utente
il Fabio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3206
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 14:03
Località: sud sud sardegna
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da il Fabio » martedì 16 ottobre 2018, 21:28

Grandissima cattura!!!!....complimenti!!! :clap2: :clap2: :clap2:
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Sa miseria tua non esti su dinai...
Sa miseria tua esti in conca...



ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM ANNO 2014-15

Immagine

Avatar utente
Dario Motta
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 4547
Iscritto il: mercoledì 11 febbraio 2009, 7:22
Località: Solarino(Sr)
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da Dario Motta » giovedì 18 ottobre 2018, 15:50

:clap: :clap: :clap:
complimenti
Immagine
Pelagus amo quod patria liberorum est!

Censito N° 853995


CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Avatar utente
Izius
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 2022
Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 22:29
Località: Sant' Anna Arresi
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da Izius » venerdì 19 ottobre 2018, 12:23

Complimenti davvero una bellissima cattura e un racconto altrettanto bello . complimenti :o.k: :o.k: :o.k: :o.k: :o.k:
Immagine

Avatar utente
roby 60
Silver Member
Silver Member
Messaggi: 1939
Iscritto il: sabato 29 maggio 2010, 18:26
Località: Cagliari
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da roby 60 » sabato 3 novembre 2018, 17:07

Bellissima cattura complimenti!!! :o.k: :o.k: :o.k:
Immagine
I MIEI VIDEO http://www.youtube.com/channel/UCTy0T9h ... 3mg/videos

Avatar utente
robbytecnico
Gold Member
Gold Member
Messaggi: 2553
Iscritto il: sabato 6 febbraio 2010, 21:49
Località: Brugherio (MB)
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da robbytecnico » domenica 4 novembre 2018, 18:16

Complimenti una cattura da sogno :clap: :clap: :clap: poi il "combattimento" che hai dovuto fare è stato ripagato alla grande. Grandeeeee. :o.k:
Roberto Tabita
l'acqua è vita
Immagine

"- Ogni volta che vai in mare cerca di essere come il latte di cocco non come il corallo, perchè il corallo è ancora un pezzo di corallo, il latte di cocco ora è il Mare -" (cit.)

Avatar utente
montalbano_
Staff Tecnico
Staff Tecnico
Messaggi: 1872
Iscritto il: lunedì 5 luglio 2010, 14:15
Località: Pozzallo RG, Sicilia
Stato: Non connesso

Re: Un calasole memorabile

Messaggio da montalbano_ » domenica 4 novembre 2018, 22:10

Un applauso per il racconto ma la cattura e` da coro stile curva sud!
Un piacere sporcare il bagagliaio della macchina per una motivazione cosi` valida! :clap2: :clap2: :clap2: :clap2: :clap2: :clap2:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Daniele e 30 ospiti