La linea di confine

Sezione dedicata alla condivisione delle proprie esperienze di pescatori in apnea.

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
montalbano_
Staff Tecnico
Staff Tecnico
Messaggi: 1897
Iscritto il: lunedì 5 luglio 2010, 14:15
Località: Pozzallo RG, Sicilia
Stato: Non connesso

La linea di confine

Messaggio da montalbano_ » venerdì 27 ottobre 2017, 7:31

Non mi è mai stato chiaro su come abbia imparato a scandire il tempo in millisecondi ed a distinguere quello che rappresenta l'attimo determinante.
Quello giusto insomma.
Perché in ogni avventura di pesca c'è sempre una linea virtuale nel tempo trascorso, una linea di confine dove ogni azione piega in uno o nell'altro senso.
Il senso che diviene successo o insuccesso.
La linea che ti porti stampata nello sguardo anche quando sei tornato a casa e cadi in estasi tornando tra i ricordi più emozionanti.
Come accadde ieri...
Sentivo come fosse un filo di lana l'aria che attraverso lo snorkel riempiva i miei polmoni,lo sguardo perso nel vuoto spaziale di quel fondo con acqua poco offuscata.
Sotto di me il muraglione.
Il muraglione di roccia calcarea e grotto che trovai nel lontano mese di agosto del 2003.
Qui in autunno si balla!
Pensai all'istante quando me lo ritrovai davanti.
Lungo almeno 150 metri sbalza da 13 metri fino a 22 mostrando un fianco interamente spaccato da una crepa longitudinale.
È inutile nascondere quell'emozione che provoca ogni volta che ci vado.
Perché mi ha sempre dato immagini uniche.
Fu li che presi il più grosso dei miei cerniozzi.
Ed ancora lì che mi trovai davanti 2 pesci che insieme avrebbero fatto 40kg.
Una giornata di scirocco montante me lo ritrovai pieno di saraghi da sogno.
Ho deciso di non disturbare questo posto "magico" oltre 3 volte l'anno.
Questa scelta si è rivelata azzeccata.
Ho inoltre difeso con paranoico fanatismo questo luogo di incontri da altre presenze desistendo nel visitarlo in presenza di altre imbarcazioni o persone.
Non voglio che diventi sabbia desertica per l'egoismo dell'uomo.
In 35 anni di pesca ho purtroppo assistito al depauperamento di tantissimi luoghi.
La corrente di grecale mi spinge di qualche metro all'indietro.
Mi sto ventilando,ancora!
Mi giro, sto cadendo nel vuoto come una monetina lanciata nella fontana.
Vedo il muraglione e la parte più bassa.
Giro la vita e convergo verso lo spacco,in mano il rollerone annoiato per le lunghe pause di inattività.
All'improvviso un razzo giunge trasversalmente e si infila dentro lo spacco.
Una cernia, una splendida cernia bianca.
Decido di abortire la discesa e risalire.
Dietro c'è una chiara strategia di caccia.
Non voglio allarmare il pesce bensì intendo fargli credere che il nostro è stato solo un incontro fortuito ed io non sono interessato a lei.
In superficie passano veloci 3 minuti e quando la capovolta segnò il passaggio,nuovamente discesi e la linea riapparve nella mia mente come se stesse progressivamente avvicinandosi.
Vedo lo spacco,mi dirigo verso il settore oscuro dove ne io ne lei possiamo vederci.
Io immagino lei,lei immagina me.
Il braccio teso,l'indice come un detonatore socchiudo gli occhi fessurando lo sguardo.Non una mossa,scendo di peso e plano aprendo il puntamento verso lo spacco ed ecco il testone semi nascosto,vedo la linea di confine, il tiro,l'attimo e la sagoma che parte, afferro il fucile risalendo e tengo in trazione il pesce che cerca furibondo di guadagnare il meandro.
Giunto in superficie,qualche secondo per materializzare quel che si prospetta essere un azione che volge al successo ma...non tutto è concluso.
Passano circa 5 minuti e nel mentre lego la boa baywatch alla sagola, sgancio il monoscocca 75 lo carico e mi preparo al doppiaggio.
Passano i minuti come vetro in frantumi ed io sono li con la sagola in mano guido il secondo tiro verso quella nebbia di sabbia e fango.
Ed ancora a segno!
La tiro fuori con il braccio sinistro e risalgo.
Ed ancora il repeat di quel momento,e poi un altra volta.
Ed ancora!
Il ricordo,la linea,l'attimo che non passerà mai.

Off topic:
Non ho volutamente portato la cam per preservare ulteriormente il luogo.
Alla pesatura il pesce marcava poco meno di 10kg.
Non vi nego che ultimamente sono frustrato dal limbo degli mpegni di lavoro e della mancanza di tempo, le mie uscite in mare si sono ridotte a qualche decina di appuntamenti all'anno.
Ognuno di noi vive una vita, molte volte però non è quella che avevamo immaginato.
Metto le mie giornate nelle mani del buon Dio affinché tutto porti sempre una soddisfazione dentro e fuori dal mare.
Allegati
IMG_20171026_155512.jpg



Daniele
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12470
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 14:39
Località: Copertino
Contatta:
Stato: Connesso

Re: La linea di confine

Messaggio da Daniele » venerdì 27 ottobre 2017, 12:54

Bravissimo Tonino.
Come sempre! Una bella cattura e un raccontoi degno di un romanziere. :super:
http://digilander.libero.it/pesca_sub
Immagine

CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

NON DISCUTERE MAI CON UN IDIOTA !
TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE CON L'ESPERIENZA !!!


Immagine

Avatar utente
g.shark72
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8622
Iscritto il: martedì 10 agosto 2010, 15:36
Località: cassino (lazio)
Stato: Non connesso

Re: La linea di confine

Messaggio da g.shark72 » venerdì 27 ottobre 2017, 17:21

Bellissima cattura...e altrettanto x il racconto....bello davvero!!!
:clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:
il mare.........un'emozione infinita

Un abbraccio da dietro a tutti by PALUZZO


CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Avatar utente
VALEGIO
Avanced User
Avanced User
Messaggi: 29
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2011, 20:02
Località: lecce
Stato: Non connesso

Re: La linea di confine

Messaggio da VALEGIO » venerdì 27 ottobre 2017, 18:53

bella preda e soprattutto racconto degno di te
bravissimoooooo
salento e basta

Gioacchino
Junior member
Junior member
Messaggi: 59
Iscritto il: domenica 27 luglio 2014, 0:52
Stato: Non connesso

Re: La linea di confine

Messaggio da Gioacchino » domenica 29 ottobre 2017, 10:53

Bellissima preda e gran bel racconto, non fai certo rimpiangere che non ci sia il video

Avatar utente
Siniscam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6694
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 21:54
Località: San Donato Milanese (MI) ma vivo nel posto sbagliato :-)
Stato: Non connesso

Re: La linea di confine

Messaggio da Siniscam » domenica 29 ottobre 2017, 23:35

Gioacchino ha scritto:non fai certo rimpiangere che non ci sia il video
Concordo appieno.
Scritto da te, caro Commissà', come per i romanzi che sono notoriamente più belli dei rispettivi film, anche il tuo racconto rende questa cattura e questa esperienza più bella che vederla in un video sul tubo.
Grazie per questa ulteriore condivisione. :o.k: :o.k: :o.k:

Avatar utente
il Fabio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3206
Iscritto il: sabato 29 gennaio 2011, 14:03
Località: sud sud sardegna
Stato: Non connesso

Re: La linea di confine

Messaggio da il Fabio » lunedì 30 ottobre 2017, 13:37

Bel racconto Tonino!!!!...e bellissima cernia!!!!
Mi piacerebbe avere prima o poi la possibilità di fare una pescata con te!!!
:o.k:
CLUB OF BLUEFISHES' KILLERS

Sa miseria tua non esti su dinai...
Sa miseria tua esti in conca...



ARCHIMEDE PITAGORICO DEL FORUM ANNO 2014-15

Immagine

Avatar utente
solaris
Staff Tecnico
Staff Tecnico
Messaggi: 2106
Iscritto il: domenica 15 maggio 2011, 17:05
Stato: Non connesso

Re: La linea di confine

Messaggio da solaris » lunedì 30 ottobre 2017, 19:18

Tonino, come sempre un grande narratore oltre che gran pescatore! ;-)

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
mavero
Avanced User
Avanced User
Messaggi: 39
Iscritto il: lunedì 19 marzo 2012, 21:16
Stato: Non connesso

Re: La linea di confine

Messaggio da mavero » martedì 31 ottobre 2017, 13:57

Una preda da sogno per un racconto degno del miglior Salgari! Complimenti

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Exabot [Bot] e 264 ospiti